ALLERTA PERICOLI INFORMATICI Bambini e Tecnologie Informatica e Ragazzi Podcast articoli da ascoltare

Utili consigli per aiutare i bambini a navigare in Internet in sicurezza

Utili consigli per aiutare i bambini a navigare in Internet in sicurezza
Scritto da gestore

Allerta Pericoli Informatici sui Social :
allerta pericoli informatici su facebookallerta pericoli informatici su linkedinallerta pericoli informatici su twitterallerta pericoli informatici su pinterestallerta pericoli informatici su itunes podcast allerta pericoli informatici su telegramallerta pericoli informatici su google newsallerta pericoli informatici su flickr

APP 1 : Allerta Pericoli Informatici
Google Play
Apple Store
APP 2 : AiutamiSi ( tanti servizi gratuiti )
Google Play
Apple Store

Il mondo online offre ai bambini opportunità inimmaginabili per imparare e socializzare, ma li apre anche a una serie di rischi. Come puoi indirizzare i bambini verso abitudini Internet sicure?

Il modo in cui le nostre vite digitali sono diventate collegate così strettamente con il nostro mondo fisico ha portato nuove e importanti sfide per genitori, operatori sanitari e insegnanti. Non solo perché è essenziale insegnare ai bambini a leggere e comprendere le informazioni online e in generale a navigare in Internet, ma soprattutto a causa di un elenco potenzialmente molto pericoloso di rischi che sono costantemente in agguato online.

Intermezzo promozionale ... continua la lettura dopo il box:

Man mano che i bambini si abituano alle routine scolastiche, questo è il momento perfetto per genitori ed educatori per guidare bambini e adolescenti verso una vita digitale sicura.

1. Configurazione dell’autenticazione avanzata

Proprio come gli adulti, i bambini lottano con la sicurezza delle password. Puoi aiutarli spiegando perché dovrebbero utilizzare password complesse e univoche e quindi mantenerle private. E che, anche con i loro videogiochi, una password complessa proteggerà il loro inventario di giochi da chiunque tenti di rubarlo.

In effetti, dovrebbero prendere in considerazione l’utilizzo di passphrase , piuttosto che parole semplici e facili da indovinare, che consistono in varie parole e tipi di caratteri e sono lunghe anziché corte, ma non troppo lunghe o complesse da memorizzare. Qualcosa come “HarryPotterAnd5DinoNuggies!” è molto meglio di, diciamo, “bacca”.

E assicurati di sottolineare che le loro password o passphrase non dovrebbero mai essere condivise con nessuno , così come un ulteriore livello di sicurezza (ovvero l’autenticazione a due fattori ) non ha mai danneggiato nessuno. Se necessario, aiutali a configurarlo e quindi a proteggere gli account online che ospitano i loro dati più personali. A proposito …

2. Le informazioni personali sono personali

Sebbene sia importante sottolineare il valore dei nostri dati per i bambini piccoli, tieni presente che anche gli adolescenti più grandi non sempre comprendono tutte le implicazioni della trasmissione delle loro informazioni personali online , come il rischio di diventare vittime del phishing .

Spiega loro che non dovrebbero mai aprire collegamenti da persone che non conoscono e che, se un amico invia qualcosa tramite un’app di messaggistica, dovrebbero sempre confermare se il collegamento è stato effettivamente inviato dall’amico e che è valido e sicuro, o se è spam, prima di fare clic su di esso. E, soprattutto, assicurati che sappiano che non dovrebbero mai fornire i loro nomi completi, numeri ID, indirizzi o coordinate bancarie a nessuno.

Come genitore o educatore, considera i rischi. È molto probabile che bambini e adolescenti infrangano le regole. Quindi fagli sapere che, se ciò accade per qualche motivo, non dovrebbero mai rivelare quali scuole frequentano o il loro indirizzo di casa.

3. I loro dati sono importanti

Crescere nell’era digitale significa avere tutti i tuoi dati online, che si tratti di una piattaforma governativa o del profilo sui social media di un genitore che mette in mostra i propri piccoli. Stanno già utilizzando sistemi di riconoscimento facciale, archiviando i dati sanitari raccolti dai dispositivi indossabili , avendo i voti su un database online e fornendo i propri dati personali per registrarsi sulle piattaforme di videogiochi. Non c’è via di scampo.

D’altra parte, è importante che comprendano come utilizzare questi dati. Spiega che è prezioso per le aziende profilarli, per i social media per indirizzarli a pubblicità, per i governi che vogliono raccogliere informazioni sui propri cittadini e, in definitiva, che i nostri dati sono una fonte di reddito per gli hacker che possono usarli per scopi fraudolenti attività.

4. La condivisione non è sempre importante

In un certo senso, i dispositivi mobili come laptop, telefoni e tablet potrebbero aver aggiunto un nuovo significato al concetto di “personal computer”. Ma i computer sono stati costruiti per essere utilizzati dai singoli utenti, piuttosto che condivisi. Gli adolescenti potrebbero non saperlo e potrebbero essere inclini a condividere i propri dispositivi con gli amici quando mostrano immagini, giocano a videogiochi o “semplicemente controllando qualcosa su TikTok”.

Tuttavia, anche se ciò dovesse accadere, dovrebbe sempre essere fatto sotto la loro supervisione. Non solo per una questione di sicurezza per evitare scherzi non così divertenti, ma anche per proteggere le loro informazioni private. E, per ogni evenienza, ricorda loro anche di non prestare mai i loro dispositivi a qualcuno che non conoscono – e questo non è in discussione.

5. Fare attenzione agli estranei

Un altro argomento da cui genitori ed educatori non dovrebbero stare alla larga è il “pericolo straniero”. Oltre a dire ai bambini di non entrare nell’auto di uno sconosciuto, ricorda loro che Internet è solo un grande luogo pubblico pieno di estranei. Spiega cosa può accadere, ipotizzando lo scenario peggiore, e come prevenire eventuali danni.

I tuoi figli dovrebbero sapere che Internet è un luogo in cui le persone, nascoste dietro i computer, possono essere cattive. Più informazioni condividono i bambini, maggiore è il potenziale danno; in altre parole, maggiore è la probabilità che adulti malintenzionati riescano a guadagnare e poi sovvertire la loro fiducia e amicizia o altrimenti usarla contro di loro.

Insegna ai bambini a stare attenti, non solo con le persone che non conoscono, ma anche con le persone che conoscono. Spiega loro il significato di concetti come cyberbullismo e adescamento e come gli estranei si prendono il tempo per costruire amicizie false e indurre i giovani a condividere dati personali e persino contenuti sessuali, che possono provocare intimidazioni, paure e potenziali danni fisici.

Guidali attraverso questo mondo selvaggio e selvaggio

Può essere davvero difficile guidare i bambini attraverso i pericoli sia del mondo fisico che di quello virtuale. È difficile anche per gli adulti . Inoltre, gli adolescenti non ascoltano sempre le opinioni degli adulti su Internet; dopotutto, alcuni di loro appartengono alla prima generazione di veri nativi digitali .

Per far rimanere il messaggio, non resistergli o condannarli per le app che usano o per i giochi a cui giocano; unisciti a loro invece , aiutandoli a installare quelle app e dedicando del tempo a giocare con loro. Crea account, condividi contenuti, discuti di possibili pericoli e rendi la tua esperienza parte integrante della conversazione.

Detto questo, potresti essere ancora preoccupato per il tipo di siti Web visitati dai tuoi figli o per quanto tempo trascorrono online. È qui che entra in gioco la tecnologia come il software di controllo parentale, in quanto può, tra le altre cose, proteggere i bambini da contenuti dannosi . È importante considerare questo software come una forma di assistenza, piuttosto che come una sorta di controllo imposto. Può essere particolarmente utile con i bambini più piccoli, almeno fino a quando non crescono e riescono a cavarsela da soli.

Infine, perché non pianificare anche brevi pause dalla tecnologia per i tuoi figli e l’intera famiglia? A volte siamo tutti un po’ troppo attaccati agli schermi , vero?

Fonte : https://www.welivesecurity.com/

Altri articoli interessanti :

SIAMO BAMBINI TECNOLOGICI : un mini decalogo da appendere nella propria casa

Come imparare la lingua di vostro figlio grazie alle query di ricerca più popolari tra i bambini

 

Rss Feeds:

Pubblica anteprima dei nostri articoli sul tuo sito :

  Inserisci questo codice per mostrare anteprima dei nostri articoli nel tuo sito e proteggi i tuoi navigatori dai rischi informatici

Alcuni dei Nostri Servizi più richiesti :

Copia Autentica Pagina Web

Copia Autentica Pagina Web

Il nostro studio fornisce un servizio professionale di autenticazione o copia conforme con valore legale di una pagina web o di una pagina di un social network per ogni tipo di contenuto ( testi, immagini, commenti, video, audio, tag ... ) che viene acquisito in modalità forense.

MONITORAGGIO DELLA REPUTAZIONE ONLINE PERSONALE E AZIENDALE

La nostra società è in grado di offrirvi il Migliore Servizio di Monitoraggio sul web per tutelare la vostra reputazione personale e/o aziendale.

Denuncia per diffamazione su internet o sui social

Il nostro studio fornisce un servizio professionale di supporto e raccolta di prove informatiche con valore legale per effettuare una denuncia per diffamazione su internet o sui social network

Estorsione o ricatto sessuale online : cosa fare e cosa non fare

Il nostro studio fornisce un servizio professionale con assistenza legale nei casi di estersione o ricatti online

Servizio professionale per la rimozione di recensioni negative

Il nostro studio fornisce un servizio professionale anche di supporto legale per la rimozioni di recensioni online negative, offensive o comunque inappropriate (recensioni negative su tripadvisor, google ...)

Certificazione Chat WhatsApp anche da Remoto

La certificazione di una chat WhatsApp che conferisce ad un messaggio ricevuto il valore di una prova legale, può essere eseguita anche da remoto da uno studio di informatica forense ( ricordiamo che uno screenshot non è ritenuto una prova valida ai fini legali ).