ALLERTA PERICOLI INFORMATICI frode carta di credito truffe bancarie Truffe online : come difendersi

Truffe bancarie comuni e tattiche di frode : come proteggere i tuoi soldi

Truffe bancarie comuni e tattiche di frode : come proteggere i tuoi soldi
Scritto da gestore

Allerta Pericoli Informatici sui Social :
allerta pericoli informatici su facebookallerta pericoli informatici su linkedinallerta pericoli informatici su twitterallerta pericoli informatici su pinterestallerta pericoli informatici su itunes podcast allerta pericoli informatici su telegramallerta pericoli informatici su google newsallerta pericoli informatici su flickr

APP 1 : Allerta Pericoli Informatici
allerta pericoli informatici
app google store allerta pericoli informatici Google Play
app apple store allerta pericoli informatici Apple Store
APP 2 : AiutamiSi ( tanti servizi gratuiti )
aiutamisi app
app su google store per avere informazioni utili Google Play
app su apple store per avere informazioni utili Apple Store

L’editoriale indipendente fortune.com ha pubblicato un ottimo articolo la cui lettura è consigliata a tutti. Comprendere le frodi e le truffe comuni che i criminali utilizzano per rubare i nostri soldi o la nostra identità può aiutarci a evitare di cadere nelle loro trappole!

Con l’avvicinarsi delle festività natalizie, potresti sentirti più generoso del solito. Ma dare denaro o informazioni personali al destinatario sbagliato potrebbe danneggiarti finanziariamente. Vediamo come.

Frode contro truffe

Frode: un’attività o un addebito fraudolento si riferisce generalmente a qualsiasi azione intrapresa all’interno del tuo conto bancario o con le tue informazioni di identificazione personale (PII) che non hai autorizzato.

Un esempio di addebito fraudolento è qualcuno che effettua un acquisto utilizzando il numero della tua carta di debito a tua insaputa. Un esempio di attività fraudolenta è quando qualcuno utilizza le tue informazioni personali per aprire un nuovo conto bancario o carta di credito a tuo nome.

Truffe: una truffa è quando qualcuno ti convince a condividere volontariamente le tue informazioni di identificazione personale o ad autorizzare una transazione con falsi pretesti.

Un esempio di truffa potrebbe essere qualcuno che ti chiama fingendo di essere un impiegato di un ente chiedendo informazioni personali o denaro. Lo scambio volontario di informazioni o pagamenti è ciò che rende questa tattica una truffa rispetto a un’attività fraudolenta.

La differenza: in situazioni di frode, la vittima non ha autorizzato la transazione o lo scambio di informazioni e spesso non è a conoscenza dell’incidente se non dopo che si è verificato. In situazioni di truffa, la vittima autorizzava volontariamente una transazione o condivideva informazioni personali con falsi pretesti. 

Tattiche comuni di frode e truffa

Esistono diversi tipi comuni di frodi e truffe che i malintenzionati utilizzano per ottenere la tua fiducia e convincerti a cedere ai loro schemi. È importante essere consapevoli delle comuni bandiere rosse che indicano una situazione di truffa o frode in modo da proteggersi dalla perdita di denaro o dalla divulgazione delle informazioni personali alla persona sbagliata.

Truffe Covid-19

Sfortunatamente, molti truffatori e truffatori hanno visto la pandemia come un’opportunità per ingannare i cittadini vulnerabili. Un tipo di truffe Covid-19 sono i falsi enti di beneficenza , creati da truffatori per sfruttare la generosità di altre persone durante i disastri.

Intermezzo promozionale ... continua la lettura dopo il box:

“C’è un certo numero di siti web che puoi visitare per scoprire come viene valutato un ente di beneficenza”, afferma David Harper, vice presidente della frode per Hanscom Federal Credit Union . Ad esempio, puoi andare su Charity Navigator e cercare un’organizzazione per vedere se si tratta effettivamente di un’organizzazione di beneficenza e quanto è brava l’ente di beneficenza a ottenere le donazioni al destinatario previsto.

Come proteggersi: soprattutto dopo una catastrofe, diffidare di chiunque chieda informazioni personali, come carta di credito o numero di previdenza sociale e denaro. Prendi ulteriori precauzioni nel controllare gli enti di beneficenza creati improvvisamente in risposta alla pandemia di Covid-19.

Se sei vittima di una truffa Covid-19, contatta il National Center for Disaster Fraud . Puoi anche presentare un reclamo all’Internet Crime Complaint Center (IC3) se la truffa è stata condotta online tramite e-mail, social media o altri siti web.

Truffe bancarie

Le truffe bancarie si verificano quando qualcuno si atteggia a impiegato di banca e ti contatta chiedendoti informazioni personali o un pagamento. I truffatori possono anche chiederti di effettuare una transazione dal tuo conto bancario, come incassare un assegno o effettuare un prelievo.

Una truffa bancaria comune è quando un truffatore pubblica online un falso annuncio di lavoro, di solito prendendo di mira studenti universitari o giovani adulti. Il truffatore invierà un assegno falso con le istruzioni per pagare a una “terza parte” (che è anche un truffatore) una parte dei fondi per completare il lavoro. Una volta che la banca si rende conto che l’assegno è fraudolento, i fondi dell’assegno vengono rimossi dal tuo conto e hai pagato il truffatore con i tuoi soldi.

Il phishing è un’altra tattica di truffa bancaria comune utilizzata per ottenere i dati del tuo conto bancario e della tua carta di debito. In questo caso, un truffatore potrebbe inviarti un’e-mail fingendo di essere un impiegato di banca che deve verificare le tue informazioni sul tuo conto. Una buona regola empirica per individuare una truffa di phishing è che la tua banca non dovrebbe mai inviarti un’e-mail chiedendoti le tue informazioni personali.

Come proteggersi: è importante essere cauti quando si condividono le proprie informazioni personali e si effettuano transazioni sul proprio conto bancario. Se qualcuno ti chiede di incassare un assegno per suo conto, considera di verificare l’assegno utilizzando le informazioni di contatto trovate sul sito web della banca prima di effettuare qualsiasi transazione.

Se ricevi un assegno falso, segnalalo alle autorità. Se qualcuno ti chiama affermando di essere un impiegato di banca, puoi avvisare la tua banca utilizzando le informazioni di contatto fornite sul loro sito Web ufficiale per ulteriori passaggi su come proteggere te stesso e il tuo conto bancario.

Truffe sugli investimenti

Le truffe sugli investimenti coinvolgono un cattivo attore che tenta di indurti a investire denaro, di solito offrendo una promessa di un rendimento elevato con un rischio di investimento minimo o nullo. L’investimento stesso può essere falso o il truffatore può fornire informazioni false su un investimento reale. Queste truffe possono comportare un alto senso di urgenza da parte di un venditore aggressivo o invadente.

Ad esempio, una truffa del programma di investimento ad alto rendimento di solito include affermazioni secondo cui hai la garanzia di ottenere un grande profitto dal denaro che investi. In realtà, gli investimenti non sono reali, oppure sono reali ma hanno poco o nessun valore.

Come proteggersi: se qualcuno sta tentando di venderti un investimento, dovresti sempre richiedere la documentazione adeguata che ti informi dei dettagli dell’investimento, come un prospetto se stanno vendendo azioni o fondi comuni di investimento. Puoi anche andare online allo strumento di ricerca della Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti per verificare se l’investimento è legittimo e rivedere i prospetti disponibili.

Se ritieni di essere vittima di una truffa sugli investimenti, puoi presentare un reclamo alla SEC online o tramite posta utilizzando il modulo di reclamo per gli investitori.

Truffe della lotteria

I truffatori creano lotterie e concorsi falsi nel tentativo di ottenere informazioni personali o denaro. In queste truffe, ti potrebbe essere detto che hai vinto alla lotteria ma devi pagare una piccola tassa prima di avere diritto al premio.

Ad esempio, potresti ricevere un’e-mail che afferma: “Congratulazioni, sei il vincitore di un nuovissimo iPhone 14!” Ma una volta che fai clic sull’e-mail, ti viene chiesto di effettuare un piccolo pagamento per ricevere il tuo telefono. Non dovresti mai effettuare un pagamento in cambio di un premio, soprattutto per un concorso a cui non ti sei iscritto, altrimenti rischi di perdere i tuoi soldi.

Come proteggersi: se noti che un concorso ti chiede di pagare o fornire le tue informazioni per ottenere il tuo premio o aumentare le tue possibilità di vincita, è un buon segno che il concorso è una truffa.

I concorsi reali non ti chiederanno mai di effettuare un acquisto per qualificarti per l’iscrizione. Se ricevi una telefonata da un promotore del concorso, questi è tenuto per legge a informarti che la partecipazione è gratuita e ti fornirà le istruzioni su come riscattare il tuo premio in caso di vittoria.

Truffe telefoniche

Le truffe telefoniche si presentano in una varietà di forme, ma essenzialmente si riducono a qualcuno che ti chiama nel tentativo di apprendere le tue informazioni personali o rubarti denaro.

Ad esempio, potresti ricevere una chiamata da una persona reale che finge di essere un venditore. Potrebbero tentare di persuaderti ad acquistare un articolo che non esiste, con la speranza di acquisire i dati del tuo conto bancario o della tua carta di debito.

Come proteggersi: una buona regola pratica è rifiutare le telefonate da numeri sconosciuti o chiamate che non ti aspetti, afferma Harper. Questo ti aiuta a eliminare le chiamate truffa da quelle di persone che conosci veramente. Se si sospetta una chiamata dopo aver risposto, riagganciare immediatamente.

Puoi registrare il tuo numero di telefono online con il National Do Not Call Registry per ridurre le chiamate di telemarketing non necessarie. Se continui a ricevere chiamate sospette o se le chiamate provengono da qualcuno che utilizza un ID chiamante falso, puoi segnalare la truffa all’FTC.

Frode legata al censimento

La frode del censimento si verifica quando un truffatore tenta di ottenere le tue informazioni di identificazione personale fingendosi un impiegato del Census Bureau. Il truffatore può chiamarti, inviarti un’e-mail o inviarti una lettera per posta che sembra legittima, ma non lo è. Un truffatore può anche farti visita di persona a casa tua.

Come proteggersi. Non devi mai condividere le tue informazioni di identificazione personale con nessuno che dichiari di essere un dipendente del Census Bureau e non rispondere mai alle e-mail di richiesta di partecipazione a un sondaggio .

I casi di frode del Census Bureau possono essere segnalati all’ufficio regionale del tuo stato. Se sospetti che un’email si presenti come Census Bureau, puoi inoltrarla a ois.fraud.reporting@census.gov .

Come segnalare truffe e frodi

Se ti accorgi di essere vittima di una frode o di una truffa, è importante agire rapidamente per proteggerti da ulteriori perdite finanziarie.

Contatta il tuo istituto finanziario per informarlo dell’addebito fraudolento o della truffa.

A seconda del tipo di transazione, il tuo istituto finanziario potrebbe essere in grado di annullare la transazione e rimborsare il denaro. Se il pagamento è stato inviato utilizzando Zelle o un’altra piattaforma di pagamento, i fondi potrebbero non essere rimborsabili. È importante notare che gli scambi di criptovaluta generalmente non sono reversibili: potresti essere in grado di ottenere un rimborso solo se il truffatore ti restituisce i fondi.

Segnala il furto di identità.

Se hai fornito a un truffatore le tue informazioni personali, puoi andare online su IdentityTheft.gov ( per noi il sito della polizia postale ) per determinare quali misure dovresti adottare in base alla tua situazione unica. Se il truffatore ha accesso ai tuoi account online utilizzando le informazioni di accesso della tua banca o dei social media, cambia nome utente e password il più rapidamente possibile. Assicurati di aggiornare tutti gli altri siti web che utilizzano la stessa password per proteggere i tuoi account .

Scansiona i tuoi dispositivi alla ricerca di malware.

I truffatori potrebbero essere in grado di controllare il tuo dispositivo da remoto utilizzando programmi software. Aggiorna i tuoi programmi antivirus e firewall e scansiona il tuo dispositivo per potenziali problemi. Se non hai più accesso al tuo dispositivo, il tuo fornitore di servizi potrebbe essere in grado di aiutarti a riprendere il controllo. Poiché l’hacker potrebbe aver avuto accesso ai dati sul tuo dispositivo, ricorda di esaminare le tue transazioni finanziarie recenti per eventuali addebiti fraudolenti.

L’asporto

Le informazioni di identificazione personale spesso richieste dai truffatori includono il numero di previdenza sociale, il numero di conto bancario e di carta di debito/credito, la data di nascita e l’indirizzo, che non dovresti mai rivelare. “Nessun ente governativo o istituto finanziario rispettabile non chiederà queste informazioni per telefono, quindi dovrebbe essere una bandiera rossa”, afferma Harper. Un’altra bandiera rossa a cui prestare attenzione è un senso di urgenza. Spesso un truffatore vorrà che tu fornisca rapidamente informazioni personali o che invii un pagamento prima di una scadenza. “Se qualcosa ti sembra strano, ascolta il tuo istinto”, dice Harper.

Fonte : https://fortune.com/