Analisi Dei Rischi InformaticiAnalisi Dei Rischi InformaticiAnalisi Dei Rischi Informatici
Bologna, Italy
(dalle 8 alle 23)
Analisi Dei Rischi InformaticiAnalisi Dei Rischi InformaticiAnalisi Dei Rischi Informatici

Video Ricatti : un aiuto per chi è vittima o per chi dubita che un dispositivo lo stia riprendendo

Video Ricatti : un aiuto per chi è vittima o per chi dubita che un dispositivo lo stia riprendendo. Come capire se la webcam o fotocamera o impianto di videosorveglianza ti spia veramente?

La tua webcam, la fotocamera/videocamera dello smartphone e il sistema di sorveglianza domestica possono essere utilizzati per spiarti: scopri come e difenditi se è vero !

video ricatti

La tua webcam, la fotocamera/videocamera dello smartphone e il sistema di sorveglianza domestica possono essere utilizzati per spiarti. Dal tuo ex, agli hacker che cercano di catturare i tuoi dettagli personali, agli estorsori che ti vogliono ricattare perchè sono entrati in possesso di un tuo video preso dalle tue videocamere di sicurezza o grazie alla tua navigazione su un sito per adulti che ti ha installato un malware che ti riprende a tua insaputa … chiunque può facilmente dirottare la tua webcam e lanciarti come attore principale nel suo reality show.

In questa breve guida vi parleremo dei rischi reali di essere ripresi dalla vostra webcam a vostra insaputa. Rischi che sono più concreti di quello che la maggioranza delle persone possa pensare.

Esistono due metodologie di attacco con lo scopo del ricatto sessuale :

  1. Video ricatto dopo attacco diretto al dispositivo
  2. Video ricatto dopo attacco al sistema di videosorveglianza

SONO GIA’ VITTIMA DI UN VIDEO RICATTO

Avete fatto una video chat con una ragazza o ragazzo e vi stanno chiedendo dei soldi per non diffondere il video ad amici e parenti o metterlo online ?

Vi hanno spaventato con minacce di avvisare la polizia internazionale ?

Se siete vittime di un ricatto sessuale dopo videochat con una ragazza consultare questo articolo [ click qui ]

 

1) VIDEO RICATTO DOPO ATTACCO DIRETTO AL DISPOSITIVO – CAMFECTING e RAT : SPIARE UNA PERSONA TRAMITE WEBCAM

Camfecting, nel campo della sicurezza informatica, è il processo nel quale si tenta di hackerare la webcam di una persona e di attivarla senza il permesso del proprietario della webcam stessa. La webcam attivata a distanza può essere utilizzata per guardare qualsiasi cosa all’interno del campo visivo della webcam, incluso il proprietario della webcam. Il camfecting viene spesso effettuato infettando il computer della vittima con un virus che può fornire l’accesso agli hacker alla propria webcam. Questo attacco è mirato in modo specifico alla webcam della vittima, e da qui il nome camfecting, una combinazione delle parole camera e infetto.
La tecnologia di malware e virus che consente a un hacker di visualizzarti direttamente attraverso la fotocamera del tuo computer è chiamata RAT, che sta per “Trojan di accesso remoto”. I malware sui dispositivi infetti possono registrare qualsiasi cosa, dai tasti ai file salvati sul disco rigido e registrare video dalla webcam. La cosa più spaventosa è che probabilmente non saprai nemmeno che qualcuno ti sta guardando.

 

COME AVVIENE QUESTA INFEZIONE DA WEBCAM O FOTOCAMERA DEL CELLULARE?

Ecco come gli hacker prendono il controllo della vostra webcam o fotocamera del cellulare.
Le infezioni della webcam o fotocamera del cellulare, come molte altre infezioni da malware, possono verificarsi se si scarica dal web un programma malevolo o si riceve in una email un alleato che contiene un Trojan, oppure se si installa un programma “benevolo” o innocuo come un freeware o una app gratuita che tuttavia a nostra insaputa contiene al suo interno il trojan o infine se si naviga su siti pericolosi come quelli con contenuti per adulti e si procede con leggerezza a confermare richieste che appaiono sullo schermo.

I trojan, a differenza dei virus, non si diffondono attraverso la replica. Quando si verifica una violazione della webcam o fotocamera del cellulare, il malware Trojan trova un modo per attivare le telecamere o fotocamere e controllarle senza la consapevolezza del proprietario. Se non vuoi un’infezione da webcam o fotocamera del tuo cellulare, evita siti web discutibili e non installare applicazioni da fonti di cui non ti fidi.

Un virus preso su un sito porno può registrare video dalla mia webcam o fotocamera ?
Tecnicamente sì. Se un virus è in esecuzione sul computer o cellulare, ha accesso a tutto. Se il virus è progettato per accedere alla webcam o fotocamera, può farlo.

L’infezione che controlla la tua webcam o fotocamera da remoto può anche verificarsi quando fai cose come fare clic sugli annunci pop-up, fare clic sui link che trovi in e-mail spam, scaricare contenuti piratati, rispondere a una “truffa di supporto tecnico” o anche quando ci si collega e controllare cosa c’è in un Chiavetta “persa” che hai trovato sul marciapiede.

Se il computer o cellulare è stato compromesso e alcuni malware sono stati installati, non c’è quasi limite a ciò a cui è possibile accedere nel vostro computer o dispositivo. Ciò include la registrazione di immagini, video o audio o la visione remota dal vivo. Sfortunatamente, questo include anche key-logging, screen-capturing e scansione di file, cose potenzialmente peggiori per un aspetto economico.

 

QUALI SONO LE CONSEGUENZE SE LA MIA WEBCAM O FOTOCAMERA MI SPIA ?

Perdere la propria privacy ovviamente! Ti possono vedere mentre lavori al tuo computer o cellulare e se ti masturbi davanti al monitor o al tuo cellulare registrare la scena. Inoltre gli hacker remoti potrebbero usare la tua webcam o fotocamera come dispositivo di sorveglianza e monitorare la tua casa e sapere chi vi abita, se i tuoi figli sono da soli in casa, se sei in vacanza per svaligiarla ….

Se la tua webcam o fotocamera può vedere la tua faccia – e forse di più – non c’è niente che impedisca ad un hacker di scattare la tua foto e fare un ricatto economico per non pubblicarla sul Web ( in tal caso vi invitiamo a leggere il nostro articolo : Estorsione o ricatto sessuale online : cosa fare e cosa non fare in caso di sextortion ). Pensaci: qualcuno potrebbe guardarti mentre vai in giro con le mutande, o registrare un filmato mentre fai sesso con il tuo partner. Questo filmato è in genere utilizzato proprio per un ricatto. E in alcuni casi, potrebbe anche essere venduto al miglior offerente e utilizzato su siti porno, quindi ancora peggio.

 

COME SI FA A SAPERE SE SIAMO INFETTI e COSA FARE SE ABBIAMO UN SOSPETTO CHE LA NOSTRA WEBCAM O FOTOCAMERA DEL CELLULARE CI STA RIPRENDENDO

Sfortunatamente, non è possibile sapere se il tuo computer o cellulare ha un’infezione da malware per webcam o fotocamera se non facendo fare una valutazione da persone competenti. Non sempre gli antivirus riescono a rilevare questo problema.

a) Un segnale che il software dannoso potrebbe controllare la tua webcam o fotocamera è una luce a LED che lampeggia in modo casuale. Infatti, se la spia della tua webcam è accesa o si comporta in modo anomalo (vedi un LED lampeggiante) anche se non hai acceso la webcam, è un segno che il tuo dispositivo potrebbe non essere sicuro. Se noti questo comportamento, riavvia il dispositivo e guarda il LED della videocamera per alcuni minuti. In ambiente desktop se lampeggia dopo circa 10 minuti, apri il Task Manager, fai clic su “Processi” e cerca “winlogon.exe”. Se vedi più di una copia di quel programma, disconnetti il computer da Internet ed esegui una scansione completa del sistema usando il tuo programma anti-virus (ma prima aggiornato), poiché il tuo computer potrebbe essere infetto. Da segnalare comunque che non tutti i dispositivi hanno un led che ci segnala l’attivazione della webcam, questa luce può essere inoltre disattivata da un hacker. Un segnale più affidabile è se a volte la webcam inizia a funzionare male. Altri indicatori che gli esperti di tecnologia includono sono la trasmissione di traffico audio o video dal dispositivo, la presenza di processi e servizi di webcam in esecuzione e l’analisi di file e registri di archiviazione audio e video sul computer.

b) Se si tratta di un computer controlla le estensioni del browser. Riavvia il computer e avvia il browser. Se la spia della webcam si accende nel momento in cui si apre il browser, è probabile che il problema risieda in un’estensione del browser. Ma quale esattamente? Disattiva le estensioni una alla volta per identificare il colpevole.

c) Controlla le applicazioni. Un altro potenziale motivo per cui la tua luce lampeggia potrebbe essere un’applicazione. Avvia un’applicazione e vedi se l’indicatore della webcam si illumina, in caso affermativo – hai compreso l’intruso, in caso contrario – continua ad aprire le app una per una, fino a individuare quella che la usa segretamente.

d) Verifica se il processo della webcam è in esecuzione. Vai a Task Manager ( control + alt + canc ) e cerca tutti i programmi attualmente in esecuzione nella scheda Processi. Controlla l’utilità della webcam. Ancora una volta, non farti prendere dal panico se la trovi. Potrebbe essere semplicemente un’impostazione predefinita da avviare dopo il riavvio del dispositivo. Puoi capirlo riavvia il computer e controlla di nuovo se l’utilità della webcam è stata avviata automaticamente.

e) Prova a eseguire la webcam. Chiudi tutti i programmi e le applicazioni e prova ad accendere la webcam. Se ricevi un messaggio di errore che indica che la tua fotocamera è già in uso, è possibile che la fotocamera sia stata hackerata … o che ci sia un’app in esecuzione in background.

f) Cercare registrazioni audio e video. Se un hacker ti ha nascosto segretamente dei file, potresti essere in grado di trovare registrazioni audio e / o video sul computer. Vai alla cartella in cui la tua webcam memorizza tali file. Controlla anche le impostazioni della tua webcam e se quella cartella non è stata modificata a tua insaputa. Tuttavia, non fidarti solo di questo metodo poiché alcuni hacker potrebbero semplicemente trasmettere in streaming tutto ciò che possono vedere attraverso la tua webcam sul loro dispositivo.

g) Eseguire una scansione alla ricerca di malware. Se hai scoperto che un software utilizza segretamente la tua videocamera scansiona immediatamente il sistema informatico alla ricerca di malware. Se trova qualcosa, sposta il file in quarantena. Se non risolve il problema e hai ancora il sospetto che la tua fotocamera sia stata hackerata, è tempo di parlare con un esperto. Utile anche disinstallare i driver della tua webcam quindi reinstallare il driver della webcam.

Se hai dei dubbi chiedi a noi di “Informatica in Azienda” diretta dal Dott. Emanuel Celano, per essere assistito a pagamento.

 

CONTROMISURE PER EVITARE DI ESSERE SPIATI DALLA WEBCAM O FOTOCAMERA DEL CELLULARE

Protezione Software
Mac
https://objective-see.com/
Pc
https://shieldapps.com/

————

Protezione Android
https://play.google.com/store/apps/…

https://play.google.com/store/apps…

Protezione iphone
https://familytime.io/
https://ourpact.com/block-specific-apps

———–

Protezione Fisica ( CHE CONSIDERIAMO LA MIGLIORE )
http://www.webcam-blocker.com/
https://www.amazon.it

 

BUONE NORME DI COMPORTAMENTO DA SEGUIRE SEMPRE PER EVITARE LO SPIONAGGIO DELLA VIDEOCAMERA

  • Copri la tua webcam, o disabilitala se non la usi – è stato riferito che persino l’ amministratore di Facebook Mark Zuckerberg e l’ex direttore dell’FBI James Comey hanno messo il nastro sulle loro.
  • Abilita il firewall del dispositivo. Un firewall protegge il tuo sistema monitorando il traffico di rete e bloccando le connessioni sospette. Assicurati che il firewall integrato del tuo computer sia attivo e funzionante.
  • Utilizza un antivirus a pagamento. Scegline uno con protezione avanzata contro malware, spyware e virus. Un programma antivirus si occuperà di rilevare e sradicare minacce dannose prima che possano arrecare danni.
  • Usa password sicure ( combinazione di numeri e lettere che non siano associati a tuoi dati personali )
  • Utilizza sempre l’autenticazione a due fattori per qualsiasi account anche per quelli di accesso remoto come GotoMyPC o TeamViewer.
  • Usa sempre un antivirus aggiornato e assicurati che il tuo firewall sia abilitato.
  • Usa le tue telecamere di sorveglianza solo su una connessione internet sicura.
  • Tieni aggiornati il tuo sistema operativo, browser e software.
  • Proteggiti dal wi-fi pubblico. Le reti Wi-Fi pubbliche sono estremamente vulnerabili all’hacking. I criminali informatici spesso prendono di mira le persone in hotspot gratuiti e cercano di infiltrare malware nei loro dispositivi. Usa sempre una VPN se devi navigare in wi-fi pubblici per proteggere la tua connessione.
  • Non fare clic su collegamenti sospetti e non chattare con estranei online.
  • Fai attenzione alle email false che sembrano essere inviate da fonti attendibili e chiedi di scaricare gli allegati, fare clic su un link o rivelare dettagli personali. Gli hacker possono mascherarsi da agenti di supporto e contattarti dicendo che c’è un problema con il tuo sistema / computer / programma e che devono occuparsene. In un attimo vi possono installare un programma che accede alla vostra videocamera.
  • Fai eseguire regolarmente un’analisi della reputazione online alla nostra società, Informatica in Azienda diretta dal Dott. Emanuel Celano, per sapere cosa gli hacker potrebbero conoscere di te. E’ molto utile sapere quali fonti di ingresso potrebbero utilizzare. Per approfondimenti monitoraggiodellareputazione.it

 

SEI NEL DUBBIO E HAI BISOGNO DI ASSISTENZA ?

SEI NEL DUBBIO E HAI BISOGNO DI ASSISTENZA RIVOLGITI AL NOSTRO SERVIZIO DI MONITORAGGIO DELLA REPUTAZIONE

Visita il sito : https://www.monitoraggiodellareputazione.it

Per la durata concordata effettueremo una ricerca costante degli ultimi risultati su google sui social principali e sui siti per adulti tramite nostri servizi di online monitoring per parole chiave e in combinazione di ricerca manuale :
– dei dati a sfondo sessuale associati al suo nome e cognome
– dai dati a sfondo sessuale associati al suo nome + sua città di residenza
– dei dati a sfondo sessuale associati al suo nickname
– dei dati a sfondo sessuale associati al suo volto tramite ricerche di fotografie simili

Precisiamo ulteriormente che la ricerca compiuta dal nostro studio è molto più completa della semplice ricerca che potete fare voi manualmente su google. Inoltre google non indicizza i post dei social network e i video per adulti.

 

IN QUESTO MOMENTO SEI VITTIMA DI UN RICATTO SESSUALE ?

Se sei vittima di un ricatto sessuale per un video o immagine rubata dal tuo cellulare o dal tuo computer puoi contattare il nostro servizio di assistenza contro i ricatti sessuali con un [ click qui ] oppure puoi consultare la nostra pagina dedicata ai ricatti online :
hhttps://www.analisideirischinformatici.it/estorsione

 

2) VIDEO RICATTO DOPO ATTACCO AL SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA

Le telecamere di sorveglianza con protocollo IP (Internet Protocol) offrono molte comodità nelle abitazioni grazie alla loro accessibilità. Con questi dispositivi, è possibile, per esempio, che i genitori controllino da remoto i propri figli nelle loro case o semplicemente monitorino la loro abitazione quando sono in vacanza. Tuttavia, la loro usabilità tende a venire a scapito della sicurezza, causando problemi come vulnerabilità ed errori di configurazione. Poiché queste telecamere sono spesso installate direttamente dal proprietario utilizzano password predefinite o streaming di video senza autenticazione, motivi per cui questi impianti fai da te diventano “telecamere esposte” il cui accesso non richiede conoscenze speciali o abilità di hacking avanzate. Questi dispositivi installati senza conoscenze si basano su token di sicurezza deboli e possono essere compromessi a causa di debolezze nei protocolli di comunicazione utilizzati, nelle impostazioni di configurazione o nei punti di ingresso vulnerabili lasciati aperti dal fornitore per la manutenzione per i testing del dispositivo ma da chiudere una volta effettuata l’installazione come ogni tecnico di questo settore si adopererebbe a fare.

Una rete domestica insicura apre quindi le porte a furto con scasso, video ricatti, furto di identità, violazioni della privacy e altro ancora … ad esempio, è anche possibile che i dispositivi IoT ( internet of things a significare dispositivi domestici intelligenti ) vengano hackerati e funzionino in modo pericoloso senza che tu lo sappia.

 

VITTIMA DI UN RICATTO PER UN VIDEO RIPRESO DAL SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA ?

Se sei vittima di un ricatto sessuale per un video ripreso da un sistema di videosorveglianza puoi contattare il nostro servizio di assistenza contro i ricatti sessuali con un [ click qui ] oppure puoi consultare la nostra pagina dedicata ai ricatti online :
hhttps://www.analisideirischinformatici.it/estorsione

 

COME PROTEGGERE IL SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA

I suggerimenti tecnici più facili da seguire che riducono l’esposizione agli hacker sono :

  • Acquistare solo prodotti di qualità
  • Creare una rete Wi-Fi sicura
  • Non sottovalutare l’importanza delle tue password. Attivare l’autenticazione a due fattori
  • Registrare ogni nuovo dispositivo con il produttore, tenerli aggiornati e disattivare tutte le funzioni non necessarie
  • Scollegare fisicamente i dispositivi che non sono in uso
  • Disabilitare le porte o protocolli di rete non necessari come Universal Plug and Play (UPnP) e applicare i nuovi aggiornamenti del firmware e patch di sicurezza non appena disponibili
  • Eseguire il ripristino delle impostazioni di fabbrica dei dispositivi prima di eliminarli

Se vuoi approfondire i punti sopra esposti leggi il nostro articolo “Perchè gli hacker prendono di mira le case intelligenti ? Consigli utili per potregggere un impianto di videosorveglianza” [ click qui ]

Infine è buona norma non rispondere ai messaggi email di spam o cancellarsi da un servizio o newsletter tramite i link UNSUBSCRIBE o fare attenzione a non replicare a persone che non conosciamo ma eliminare tutta questa tipologia di messaggi direttamente o se proprio necessario farlo, agire dallo smartphone connesso al vostro gestore mobile che fornisce un indirizzo IP dinamico e non statico ( non fatelo quindi in wifi connessa alla vostra abitazione ). Se rispondete dalla vostra casa tramite un client di posta su computer fisso o visitate una pagina web dal computer di casa i malintenzionati potranno avere una conferma dell’esistenza del vostro IP e tentare l’attacco al vostro router. Vuoi altri consigli utili : visita la pagina del DECALOGO DEL BUON NAVIGATORE ONLINE [ click qui ]

Fonti dell’articolo : https://blog.hotspotshield.com/2018/02/13/hackers-webcam-spying/
https://www.youtube.com/watch?v=LA59HuPXSds
https://en.wikipedia.org/wiki/Camfecting
https://itstillworks.com/tell-webcam-hacked-33446.html
http://www.spycamlizard.com/index.php?Page=Can-hackers-get-into-my-webcam
https://www.avg.com/en/signal/how-hackers-can-hijack-your-webcam-to-spy-on-you
https://eu.usatoday.com/story/tech/columnist/saltzman/2018/03/01/has-someone-hacked-your-webcam-heres-how-stop-cyber-snoopers/377676002/

 

Domande ?

Se avete domande saremo lieti di potervi rispondere :

Contattateci

COPIA AUTENTICA PAGINE WEB e CHAT WHATSAPP, MESSENGER

Vi occorre autenticare certificare una pagina web o una chat : Approfondisci [ copia autentica ]

Menu di Sezione

Contatti

La nostra APP

Vuoi essere sempre informato sui pericoli informatici?

Blog Allerta Pericoli Informatici