Servizio valore legale copia autentica pagina web o pagina social

---

Servizio valore legale copia autentica pagina web o pagina social ( facebook, google, twitter ... )


Il nostro studio fornisce un servizio professionale di autenticazione con valore legale di una pagina web o di una pagina di un social network per ogni tipo di contenuto ( testi, immagini, commenti, video, audio, tag ... ) che viene acquisito in modalità forense.

copia autentica pagina web o pagina social

Molte persone credono che sia sufficiente fare una stampa di una pagina web o di un commento sui social per acquisire una prova con valore legale, da allegare, ad esempio, ad una denuncia. Procedere in questo modo, al contrario, non ha alcun valore legale poichè non è possibile garantire l'orgine del documento e la controparte può disconoscerne la validità sulla base del principio di cui all'art. 2712 cod. civ.

La pagina web può essere senza dubbio ricompresa nella definizione di documento informatico quale “rappresentazione informatica di atti, fatti o dati giuridicamente rilevanti”, contenuta nell’art. 1 lett. p) del D. Lgs 82/2005 - Codice dell’Amministrazione Digitale (in sigla CAD) e, come tale, può essere duplicata in formato digitale. Ciò che appare sullo schermo del nostro computer quando accediamo ad un sito internet non è altro che la replica, scaricata nella memoria di lavoro del nostro PC, delle informazioni presenti sul sito che stiamo visitando. Si tratta, pertanto, della «rappresentazione informatica di atti, fatti o dati giuridicamente rilevanti» o, in altri termini, di un documento informatico. La pagina web (così come i messaggi di posta elettronica non muniti di firma elettronica o i messaggi di testo SMS) è dunque un documento che può essere introdotto nel giudizio come prova, con valore probatorio, anche se non sottoscritto.

La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 2912/04, ha chiarito che, ai fini probatori, non basta tuttavia produrre la mera stampa della pagina web, bensì è necessario depositarne copia autenticata da soggetti abilitati come notai, avvocati e consulenti tecnici forensi con firma digitale e marcatura temporale.

Più recentemente sempre la stessa corte ha affermato che va escluso che costituisca documento utile ai fini probatori una copia di “pagina web” su supporto cartaceo che non risulti essere stata raccolta con garanzia di rispondenza all’originale e di riferibilità a un ben individuato momento (Cassazione Sezione Lavoro n. 2912 del 18 febbraio 2004, Pres. Mattone, Rel. Spanò).

La mancanza di sottoscrizione elettronica, infatti, rende instabile sia la validazione dei dati, che potrebbero essere modificati in ogni tempo, che la provenienza del documento che li contiene, caratteristiche entrambe che, con diversi gradi di certezza, vengono invece attestate dalla apposizione di una firma elettronica con marcatura temporale.

Il nostro studio offre su richiesta un servizio di autenticazione con valore legale dei contenuti disponibili su internet :

Contattateci

VALORE PROBATORIO DELLA NOSTRA COPIA AUTENTICA DI UNA PAGINA WEB

La nostra copia autentica avrà l'efficacia probatoria di cui all'articolo 2712 c.c. essendovi :

  1. indirizzo internet della pagina acquisita (#)
  2. tipo di browser utilizzato per l'acquisizione
  3. indirizzo IP che ha fornito al client la medesima pagina, ora, programma utilizzato per la copia e dati relativi
  4. il codice sorgente della pagina
  5. i report con le le firme digitali e certificati di sicurezza del nostro studio forense
  6. la marcatura temporale (*) su ogni file firmato digitalmente per assegnare una prova certa della data di acquisizione
  7. i pacchetti di rete dell'intera navigazione che vengono registrati a dimostrare la genuinità della prova raccolta e la conformità all’originale
  8. il video forensically sound dell'intera acquisizione

Potrete consegnare le copie autentiche che vi forniremo al vostro legale (o servirvi del nostro se necessario) e queste avranno valore legale in ogni tribunale ove le presenterete, per "cristallizzare" la situazione e poter provare l’esistenza degli elementi di interesse, anche nel caso che in cui gli originali vengano in seguito cancellati.

Il fatto che l’adozione di tutti queste procedure tecniche presupponga nel giudice precise conoscenze a livello informatico e telematico è un discorso a parte e vale il principio generale proclamato dal codice di procedura civile del libero apprezzamento del giudice stesso. Il requisito fondamentale richiesto e da noi osservato è quello della firma elettronica per l'identificazione informatica: il Codice dell'amministrazione informatica ne indica varie tipologie differenti (avanzata, qualificata, digitale), a seconda dei mezzi e delle modalità utilizzate per la sottoscrizione, e conferisce efficacia probatoria pari alla scrittura privata (v. 2702) al documento così formato. Il documento informatico, cui è apposta una firma elettronica, sul piano probatorio è liberamente valutabile in giudizio, tenuto conto delle sue caratteristiche oggettive di qualità, sicurezza, integrità e immodificabilità (Art.21). Il documento informatico sottoscritto con firma elettronica avanzata, qualificata o digitale, formato nel rispetto delle regole tecniche di cui all'articolo 20, comma 3, che garantiscano l'identificabilità dell'autore, l'integrità e l'immodificabilità del documento, ha l'efficacia prevista dall'articolo 2702 del codice civile.

In aggiunta e se richiesto, vi forniremo anche, ad un prezzo aggiuntivo, un codice in grado congelare le informazioni pubblicate in una pagina web attestando che le stesse comparivano in Rete in un determinato istante, utilizzando uno strumento web forense per acquisire e validare, nel corso del tempo, lo stato di una singola pagina web o di un documento web.

La copia autenticata ed il report allegato verranno inviati secondo le modalità sopra indicate, tramite email, previo pagamento anticipato.

(*) La marca temporale è un servizio offerto da un Certificatore Accreditato che consente di associare data e ora, certe e legalmente valide, al documento a cui è stata apposta, consentendo quindi di associare una validazione temporale opponibile a terzi (cfr. Art. 20, comma 3 Codice dell’Amministrazione Digitale Dlgs 82/2005), e fornendo la prova dell’esistenza di un documento al momento della generazione della marca temporale stessa.

(#) L'URL (la locuzione sta per Uniform Resource Locator o URL ) nella terminologia informatica è una sequenza di caratteri che identifica in modo univoco l'indirizzo di una risorsa internet.

Il nostro studio offre su richiesta un servizio di autenticazione con valore legale dei contenuti disponibili su internet :

Contattateci

 

Seguono alcune informazioni tecniche e riferimenti legislativi :

La firma digitale, detta spesso più genericamente firma elettronica, è definibile tecnicamente come “un codice informatico che, direttamente associato a un insieme di dati, permette sia di assicurare l'’identificazione e l’'autenticazione del soggetto che li ha redatti che l'’integrità dei dati”. L'uso della tecnica della firma digitale richiede una serie di azioni preliminari necessarie alla predisposizione delle chiavi utilizzate dal sistema di crittografia su cui il meccanismo di firma si basa: a) la registrazione dell’'utente presso una terza parte fidata a ciò professionalmente preposta ed autorizzata, chiamata Certification Authority (CA); b) la generazione di una coppia di chiavi, una pubblica (Kp) ed una privata (Ks); c) la certificazione della chiave pubblica da parte del CA; d) la registrazione della chiave pubblica. Una volta compiute tali operazioni, l’'utente è in grado di firmare elettronicamente un numero qualsiasi di documenti, sfruttando la sua chiave segreta, durante il periodo di validità della certificazione della corrispondente chiave pubblica. Questo, come vedremo, può essere interrotto prima del suo naturale termine dalla revoca della certificazione, che di norma viene effettuata su richiesta del proprietario nel caso in cui ritenga che la segretezza della sua chiave privata sia stata compromessa. In definitiva, per quel che interessa i profili probatori, la tecnica della firma digitale consente di accertare con quasi assoluta sicurezza non solo la provenienza della dichiarazione, ma anche la sua integrità: è sufficiente modificare un solo carattere nel testo e la chiave pubblica non sarà più in grado di riconoscerlo

Nel 2009 è stato emanato un decreto ministeriale che regola le tecniche per la generazione, apposizione e verifica della validazione temporale dei documenti informatici, mediante generazione e applicazione di una marca temporale. Queste marche temporali sono generate da un apposito sistema di validazione temporale che deve contenere almeno le seguenti informazioni:

  • identificativo dell’emittente;
  • numero di serie della marca temporale;
  • algoritmo di sottoscrizione della marca temporale;
  • identificativo del certificato relativo alla chiave di verifica della marca temporale;
  • riferimento temporale della generazione della marca temporale;
  • identificativo della funzione di hash utilizzata per generare l’impronta dell’evidenza informatica sottoposta a validazione temporale;
  • valore dell’impronta dell’evidenza informatica.

L'art. 20 del TU 445/2000, che riproduce l'art. 6 DPR 513/97, contiene la disciplina delle copie digitali e dispone: 1. I duplicati, le copie, gli estratti del documento informatico, anche se riprodotti su diversi tipi di supporto, sono validi a tutti gli effetti di legge se conformi alle disposizioni del presente testo unico. 2. I documenti informatici contenenti copia o riproduzione di atti pubblici, scritture private e documenti in genere, compresi gli atti e documenti amministrativi di ogni tipo, spediti o rilasciati dai depositari pubblici autorizzati e dai pubblici ufficiali, hanno piena efficacia, ai sensi degli articoli 2714 e 2715 del codice civile, se ad essi è apposta o associata la firma digitale di colui che li spedisce o rilascia, secondo le disposizioni del presente testo unico. 3. Le copie su supporto informatico di documenti, formati in origine su supporto cartaceo o, comunque, non informatico, sostituiscono, ad ogni effetto di legge, gli originali da cui sono tratte se la loro conformità all'originale è autenticata da un notaio, avvocato, tecnico forense o da altro pubblico ufficiale a ciò autorizzato, con dichiarazione allegata al documento informatico e asseverata secondo le regole tecniche di cui all'’articolo 8, comma 2. 4. La spedizione o il rilascio di copie di atti e documenti di cui al comma 2 esonera dalla produzione e dalla esibizione dell'originale formato su supporto cartaceo quando richieste ad ogni effetto di legge. 5. Gli obblighi di conservazione e di esibizione di documenti previsti dalla legislazione vigente si intendono soddisfatti a tutti gli effetti di legge a mezzo di documenti informatici, se le procedure utilizzate sono conformi alle regole tecniche dettate nell’'articolo 8, comma 2. Va subito precisato che per copia digitale si intende la riproduzione di un qualsiasi documento o informatico o cartaceo, purché effettuata appunto con mezzi informatici. Si tratta ovviamente di documenti non dichiarativi . Va poi sottolineato che in materia di documenti informatici, non ha senso di parlare di originale e di copia: il documenti elettronico è una sequenza di bit che può essere riprodotta all'infinito in tanti esemplari quanti sono necessari, nessuno dei quali è distinguibile dall'altro. Sembrerebbe allora più coretto parlare di duplicati. Ebbene, la disciplina positiva si propone la piena parificazione tra copia cartacea e copia digitale.

IL CONTENUTO DA AUTENTICARE O DIFFAMATORIO E' STATO RIMOSSO : E' POSSIBILE RECUPERARLO E FORNIRNE PROVA PER UNA DENUNCIA ?

Si. E' possibile anche se non sempre garantito. Il nostro studio può effettuare per voi una ricerca negli archivi storici dei motori di ricerca ed individuare il contenuto che stavate cercando.

Il nostro studio sarà lieto di eseguire questa ricerca per voi :

Contattateci

 

Furto della casella di posta o accesso abusivo al vostro account email ?

Vi rimandiamo alla pagina [ Furto casella di posta elettronica o accesso abusivo account email : cosa fare ? ]

Come capire se la propria identità è stata rubata ?

Vi rimandiamo alla pagina [ FURTO DI IDENTITA' : cosa fare ? ]

 

Per qualsiasi chiarimento siamo a vostra disposizione

Richiedi Subito
una consulenza per furto casella di posta elettronica o accesso abusivo che hai subito

Domande ?

Se avete domande saremo lieti di potervi rispondere :

Contattateci