ALLERTA PERICOLI INFORMATICI

Nuove Norme su molestie e cyberbullismo pubblicate su Youtube

Nuove Norme su molestie e cyberbullismo pubblicate su Youtube
Written by gestore

Allerta Pericoli Informatici sui Social :
allerta pericoli informatici su facebookallerta pericoli informatici su linkedinallerta pericoli informatici su twitterallerta pericoli informatici su pinterestallerta pericoli informatici su itunes podcast allerta pericoli informatici su telegramallerta pericoli informatici su google news

APP 1 : Allerta Pericoli Informatici
Google Play
Apple Store
APP 2 : AiutamiSi ( tanti servizi gratuiti )
Google Play
Apple Store

I contenuti che rivolgono minacce a singoli individui non sono consentiti su YouTube, così come non sono consentiti i contenuti che prendono di mira una persona esponendola a insulti prolungati o malevoli basati su caratteristiche intrinseche, tra cui l’appartenenza a un gruppo protetto o i tratti fisici.

Se individui contenuti che violano queste norme, segnalali. Le istruzioni che indicano come segnalare eventuali violazioni delle Norme della community sono disponibili qui. Se vuoi segnalare una serie di video, commenti o l’intero canale di un utente, utilizza il nostro strumento di segnalazione per inviare un reclamo più dettagliato. Per suggerimenti e best practice su come preservare la tua sicurezza, la sicurezza del tuo account e proteggere la tua privacy, consulta questo articolo del Centro assistenza.

Nuove Norme su molestie e cyberbullismo pubblicate su Youtube

Nuove Norme su molestie e cyberbullismo pubblicate su Youtube

Se ricevi minacce specifiche e non ti senti al sicuro, segnala direttamente l’accaduto alle autorità locali.

Cosa comporta tutto ciò per te

Se pubblichi contenuti

Non pubblicare su YouTube contenuti che rientrano in una delle descrizioni riportate di seguito.

  • Contenuti che includono ingiurie prolungate o insulti malevoli, ad esempio offese razziste, basati su caratteristiche intrinseche quali l’appartenenza a un gruppo protetto, caratteristiche fisiche o il fatto di aver subito violenza sessuale, abusi domestici, abusi su minori ecc.
  • Contenuti caricati con l’intento di mettere in imbarazzo, ingannare o insultare un minorenne. Per minorenne si intende una persona che non ha raggiunto la maggiore età stabilita dalla legge, ovvero in genere chiunque abbia meno di 18 anni, anche se il limite d’età può variare in base al paese.

Altri tipi di contenuti che violano queste norme

  • Divulgazione di informazioni private, ad esempio indirizzo di casa, indirizzi email, credenziali di accesso, numeri di telefono, numero di passaporto o numero di conto bancario di un individuo.
    • Nota: questo divieto non si applica alle informazioni di dominio pubblico, ad esempio il numero di telefono dell’ufficio di un pubblico ufficiale o il numero di telefono di un’azienda.
  • Contenuti che incitano gli altri a molestare o minacciare individui all’interno o al di fuori di YouTube.
  • Contenuti che incoraggiano i fan a tenere comportamenti illeciti quali doxxing, dogpiling e brigading o a prendere di mira qualcuno al di fuori della piattaforma.
  • Contenuti che indirizzano minacce implicite o esplicite di danni fisici o distruzione di proprietà nei confronti di individui identificabili.
    • Nota: si configurano ad esempio come “minacce implicite” i casi in cui, pur in assenza di riferimenti a orari, luoghi o mezzi specifici, possono essere impugnate delle armi o può essere simulata della violenza ecc.
  • Contenuti pubblicati da vigilantes che immobilizzano o aggrediscono un individuo identificabile.
  • Contenuti che mostrano i creator mentre simulano atti di estrema violenza contro altre persone (esecuzioni, tortura, mutilazioni, pestaggi ecc.).
  • Contenuti che includono atti sessuali non consensuali, riferimenti sessuali indesiderati o che in qualsiasi altro modo rappresentano una persona in modo esplicitamente sessuale o degradante.
  • Contenuti che mostrano o spiegano come distribuire immagini di atti sessuali non consensuali.

Queste norme riguardano video, descrizioni dei video, commenti, live streaming e qualsiasi altra funzionalità o prodotto di YouTube. Tieni presente che non si tratta di un elenco esaustivo.

Eccezioni

Potremmo consentire contenuti che includono molestie se il loro scopo principale è didattico, documentaristico, scientifico o artistico. Ciò non costituisce tuttavia un pretesto per molestare altre persone. Ecco alcuni esempi:

  • Dibattiti correlati a funzionari o leader di alto livello: contenuti che mostrano dibattiti o discussioni su temi di attualità riguardanti personaggi che occupano posizione di potere, ad esempio funzionari governativi di alto livello o CEO di grandi multinazionali.
  • Rappresentazioni con copione: insulti espressi nel contesto di una rappresentazione artistica, ad esempio uno spettacolo satirico, comico o musicale (ad es. una diss track) basato sulla recitazione di un copione. Nota: ciò non costituisce tuttavia un pretesto per molestare altre persone sostenendo “Era solo uno scherzo”.
  • Educazione o sensibilizzazione in materia di molestie: contenuti che includono molestie effettive o simulate a scopo documentaristico o con persone che partecipano di propria volontà (ad es. attori) per lottare contro il cyberbullismo o fare opera di sensibilizzazione in materia.

Nota: adottiamo una linea più severa nei confronti dei contenuti che rivolgono insulti malevoli a un individuo sulla base dell’appartenenza a un gruppo protetto, a prescindere dal fatto che si tratti di meno o di una personalità di spicco.

Monetizzazione e altre sanzioni

In alcuni rari casi, potremmo rimuovere i contenuti o imporre altre sanzioni quando un creator:

  • Istiga ripetutamente gli spettatori ad adottare comportamenti illeciti.
  • Prende di mira, insulta e maltratta ripetutamente un individuo identificabile sulla base di caratteristiche intrinseche nell’arco di più caricamenti.
  • Espone una persona al rischio di subire danni fisici in base al contesto sociale o politico locale.
  • Crea contenuti che danneggiano l’ecosistema di YouTube in quanto insiste nel fomentare ostilità tra i creator per ricavarne un utile finanziario personale.

Esempi

Di seguito sono elencati alcuni esempi di contenuti che non sono consentiti su YouTube:

  • Mostrare ripetutamente immagini di una persona facendole seguire da affermazioni del tipo “Guarda che denti, fanno proprio schifo!”, inserendo per tutta la durata del video commenti simili che prendono di mira caratteristiche intrinseche.
  • Prendere di mira una persona sulla base della sua appartenenza a un gruppo protetto, dichiarando ad esempio: “Guarda questo [insulto rivolto a un gruppo protetto] di merda, magari lo investisse un camion proprio in questo momento”.
  • Fare ricorso a insulti estremi per disumanizzare una persona sulla base delle sue caratteristiche intrinseche. Ad esempio: “Che bestia questa donna! Sfido a chiamarla un essere umano, non può che essere una specie di mutante o un animale!”.
  • Mostrare un individuo identificabile mentre viene assassinato, ferito gravemente oppure è coinvolto in un atto sessuale esplicito senza il suo consenso.
  • Account interamente dedicati a insultare malevolmente un singolo individuo identificabile.

Altri esempi

  • Prendere di mira una persona sulla base delle sue caratteristiche intrinseche augurandole la morte o gravi ferite, ad esempio: “Ma cosa aspetta qualcuno a tirare una bella martellata in faccia a quel [membro di un gruppo protetto]”.
  • Minacciare la sicurezza fisica di qualcuno. Ciò include minacce implicite, del tipo: “La prossima volta che ti vedo, saranno guai per te”, minacce esplicite del tipo: “Sabato, quando ti vedrò, ti darò un pugno in faccia” oppure violenza sottintesa, ad esempio con affermazioni quali “Ti conviene stare in guardia” pronunciate impugnano un’arma.
  • Divulgare le informazioni personali non di dominio pubblico di un individuo, ad esempio il numero di telefono, l’indirizzo di casa o l’indirizzo email allo scopo di indirizzare molestie e attenzioni indesiderate nei suoi confronti. Ad esempio: “Ho scovato il suo numero di telefono, continuate a chiamare e lasciare messaggi finché non risponde!”.
  • Rivolgere attacchi diretti o commenti molesti e vessatori a individui identificabili tramite messaggi o la chat vocale in-game durante uno stream.
  • Indirizzare gli utenti alla sezione dei commenti di un altro utente di YouTube per vessarlo e molestarlo. Ad esempio: “Andiamo tutti subito sul canale di questo creator e facciamo un macello. Deve sapere che lo vogliamo morto”.
  • Fare finte telefonate ai servizi di emergenza o di gestione delle crisi (“swatting”) o incoraggiare gli spettatori a darsi a tale pratica o ad altri comportamenti molesti.
  • Commettere stalking nei confronti di altri utenti o cercare di ricattarli.
  • Inquadrare per un tempo prolungato e aumentando lo zoom i seni, le natiche o la zona genitale di un individuo identificabile allo scopo di rappresentarlo in modo degradante, sessualizzante o come un oggetto.
  • Contenuti di videogiochi sviluppati o modificati (i cosiddetti “mod”) al fine di promuovere la violenza o l’odio contro un singolo individuo che possiede le caratteristiche di cui sopra.

Ricorda che questi sono solo alcuni esempi. Non pubblicare contenuti se ritieni che possano violare queste norme.

Cosa succede quando i contenuti violano queste norme

Se i tuoi contenuti violano queste norme, li rimuoveremo e ti invieremo un’email per informarti della nostra decisione. Se è la prima volta che pubblichi contenuti non conformi alle Norme della community, riceverai soltanto un avviso, senza che al tuo canale venga applicata alcuna sanzione. In caso contrario, emetteremo un avvertimento nei confronti del tuo canale. Se ricevi tre avvertimenti, il tuo canale verrà chiuso. Puoi trovare ulteriori informazioni sul sistema degli avvertimenti qui.

 Visita la Creator Academy per ulteriori informazioni

Preferiresti ricevere informazioni sulle Norme della community tramite video e quiz? Consulta il corso della Creator Academy.

https://support.google.com/youtube/answer/2802268?hl=it

Alcuni dei Nostri Servizi più richiesti :

Copia Autentica Pagina Web

Copia Autentica Pagina Web

Il nostro studio fornisce un servizio professionale di autenticazione o copia conforme con valore legale di una pagina web o di una pagina di un social network per ogni tipo di contenuto ( testi, immagini, commenti, video, audio, tag ... ) che viene acquisito in modalità forense.

Denuncia per diffamazione su internet o sui social

Il nostro studio fornisce un servizio professionale di supporto e raccolta di prove informatiche con valore legale per effettuare una denuncia per diffamazione su internet o sui social network

MONITORAGGIO DELLA REPUTAZIONE ONLINE PERSONALE E AZIENDALE

La nostra società è in grado di offrirvi il Migliore Servizio di Monitoraggio sul web per tutelare la vostra reputazione personale e/o aziendale.

Servizio professionale per la rimozione di recensioni negative

Il nostro studio fornisce un servizio professionale anche di supporto legale per la rimozioni di recensioni online negative, offensive o comunque inappropriate (recensioni negative su tripadvisor, google ...)

I segreti della Truffa online : come smascherare un truffatore

Questa sezione del nostro portale di assistenza sui rischi informatici desidera offrire un aiuto a tutti coloro che sono stati vittima di una truffa online o hanno il sospetto di avere a che fare con un truffatore.

Certificazione Chat WhatsApp anche da Remoto

La certificazione di una chat WhatsApp che conferisce ad un messaggio ricevuto il valore di una prova legale, può essere eseguita anche da remoto da uno studio di informatica forense ( ricordiamo che uno screenshot non è ritenuto una prova valida ai fini legali ).

Soluzioni Backup per tutte le esigenze anche con criptazione dati

La nostra società offre un servizio completo per le esigenze di backup di privati ed aziende. Lasciatevi consigliare dai Professionisti del Backup per conservare i vostri dati sempre al sicuro e protetti con le migliori tecnologie a disposizione in ottemperanza dei nuovi decreti in materia di protezione dei dati personali ed in osservanza a tutte le normative europee vigenti, anche con crittografia end-to-end per salvaguardare il valore dei vostri contenuti.

Estorsione o ricatto sessuale online : cosa fare e cosa non fare

Il nostro studio fornisce un servizio professionale con assistenza legale nei casi di estersione o ricatti online



Rss Feeds: