ALLERTA PERICOLI INFORMATICI

Come impostare i permessi delle APP in iOS 15

Come impostare i permessi delle app in iOS 15
Scritto da gestore

Allerta Pericoli Informatici sui Social :
allerta pericoli informatici su facebookallerta pericoli informatici su linkedinallerta pericoli informatici su twitterallerta pericoli informatici su pinterestallerta pericoli informatici su itunes podcast allerta pericoli informatici su telegramallerta pericoli informatici su google newsallerta pericoli informatici su flickr

APP 1 : Allerta Pericoli Informatici
Google Play
Apple Store
APP 2 : AiutamiSi ( tanti servizi gratuiti )
Google Play
Apple Store

Kaspersky ha pubblicato una utilissima guida che ci mostra come impostare i permessi delle app in iOS

Dove trovare le impostazioni dei permessi delle app di iOS 15

iOS 15 offre diversi modi per gestire i permessi. Parleremo di ciascuno dei tre metodi separatamente.

Intermezzo promozionale ... continua la lettura dopo il box:

Gestire i permessi al primo avvio di un’app

Ogni app richiede il permesso di accedere a certe informazioni la prima volta che la si avvia, e quello è il momento più facile per scegliere quali dati condividere con l’app. Ma anche se accidentalmente si dovesse premere “Sì” invece di “No”, si potrà comunque cambiare in seguito.

Impostare tutti i permessi per un’app specifica

Per vedere e impostare tutti i permessi per una particolare app in una volta sola, aprite le impostazioni di sistema e scorrete verso il basso per vedere un elenco di applicazioni installate. Selezionate un’app per vedere quali permessi ha e revocarli se necessario.

Impostare permessi specifici per diverse applicazioni

Andate su Impostazioni → Privacy. In questa sezione, troverete un lungo elenco di permessi di base di iOS 15. Cliccate su ogni permesso per vedere quali applicazioni lo hanno richiesto. È possibile negare l’accesso a qualsiasi di essi in qualsiasi momento.
Non tutte le autorizzazioni sono nel menu Privacy; è necessario andare in altre sezioni delle impostazioni per configurarne alcune. Ad esempio, è possibile disabilitare il trasferimento dei dati mobili per le app nella sezione Mobile, e il permesso di utilizzare Internet in background è configurato nella sezione Aggiorna App in Background.

Servizi di localizzazione

Cos’è: Il permesso di accedere alla vostra posizione. Questo permesso non riguarda solo il GPS; le app possono anche navigare utilizzando le stazioni base della rete mobile, il Bluetooth e le coordinate degli hotspot Wi-Fi a cui siete connessi. L’accesso ai servizi di localizzazione è utilizzato, per esempio, dalle mappe per tracciare i percorsi e mostrare le attività commerciali nelle vicinanze.

Quali sono i rischi: Avere accesso alla localizzazione permette alle app di tracciare accuratamente i vostri movimenti. Gli sviluppatori di app possono però utilizzare questi dati per scopi di marketing e i criminali informatici possono usarli per spiarti.

Potreste non voler dare questo permesso a un’app se non vi fidate completamente o non pensi che abbia bisogno di quel livello di informazioni. Per esempio, i social network possono fare a meno dell’accesso alla posizione se non aggiungete geotag ai vostri post o se preferite farlo manualmente.

Nel caso in cui abbiate bisogno di un’app che ha bisogno dell’accesso alla posizione per funzionare correttamente, ecco due modi per proteggervi dall’essere tracciati:

  • Consentite l’accesso alla posizione solo quando usi l’app per dare all’app accesso alle vostre coordinate solo quando la state effettivamente usando. Se l’app vuole ricevere informazioni sulla posizione in background, verrete avvisati e potrete scegliere di non riceverle.
  • Disattivate Localizzazione per limitare la conoscenza della vostra posizione da parte dell’app. In questo caso, il margine di errore sarà di circa 25 chilometri quadrati (o 10 miglia quadrate), che è paragonabile alla superficie di una piccola città.

Inoltre, iOS ha da tempo un indicatore che vi permette di sapere che un’app sta richiedendo l’accesso alla vostra posizione. Con iOS 15, questo indicatore è diventato molto più prominente, apparendo come un’icona blu brillante con una freccia bianca nella parte superiore dello schermo.

 

Quando un’app sta accedendo alla vostra posizione, iOS 15 mostra un’icona blu brillante con una freccia bianca all’interno

Dove configurarlo: Impostazioni → Privacy → Localizzazione

Tracciamento

Cos’è: Il permesso di accedere a un identificatore unico del dispositivo, l’identificatore per gli inserzionisti, o IDFA. Naturalmente, le singole applicazioni possono tracciare le azioni di un utente, ma l’accesso all’IDFA permette la corrispondenza dei dati tra le applicazioni per formare un “ritratto digitale” molto più dettagliato dell’utente.

Così, per esempio, se permettete il tracciamento in tutte le applicazioni, allora un social network non solo può vedere tutti i vostri record e le informazioni del profilo nella sua app, ma anche scoprire a quali giochi giocate, quale musica ascoltate, il tempo nelle città che vi interessa, quali film guardate e molto altro.

Quali sono i rischi: Il tracciamento dell’attività nelle app permette di compilare un dossier molto più ampio sul proprietario del telefono, il che aumenta l’efficacia della pubblicità. In altre parole, può incoraggiare a spendere di più.

A partire da iOS 14.5, gli utenti hanno ottenuto la possibilità di disabilitare le richieste di tracciamento nelle app.

Dove configurarlo: Impostazioni → Privacy → Tracciamento

Contatti

Cos’è: Il permesso di accedere alla vostra rubrica, per leggere e modificare i contatti esistenti e per aggiungerne di nuovi nuovi. I dati che un’app può ottenere con questo permesso includono non solo nomi, numeri di telefono e indirizzi e-mail, ma anche altre informazioni dalla vostra lista di contatti, comprese le note su contatti specifici (anche se le app hanno bisogno di un’approvazione separata da Apple per accedere alle note).

Quali sono I rischi: I database di contatti, con numeri, indirizzi e altre informazioni – possono, per esempio, essere utilizzati per attaccare un’organizzazione, inviare spam o condurre truffe telefoniche.

Dove configurarlo: Impostazioni → Privacy → Contatti

Calendario

Cos’è: Permesso di visualizzare, modificare e aggiungere eventi del calendario.

Quali sono i rischi: L’app riceverà tutte le informazioni del vostro calendario personale, compresi gli eventi passati e programmati. Questo può includere appuntamenti dal medico, argomenti di riunioni e altre informazioni che non vuoi condividere con gli estranei.

Dove configurarlo: Impostazioni → Privacy → Calendario

Promemoria

Cos’è: Permesso di leggere e modificare i promemoria esistenti e di aggiungerne di nuovi.

Quali sono i rischi: Se avete qualcosa di personale registrato nella vostra app Promemoria, come i dati sulla salute o le informazioni sui membri della famiglia, potreste non volerli condividere con gli sviluppatori di app.

Dove configurarlo: Impostazioni → Privacy → Promemoria

Foto

Cos’è: Permesso di leggere e modificare i promemoria esistenti e di aggiungerne di nuovi. L’app può anche leggere i metadati delle foto, come le informazioni su dove e quando una foto è stata scattata. Le app che hanno bisogno di accedere a Foto includono editor di immagini e social network.

Quali sono i rischi: Una galleria fotografica personale può dire molto di una persona, da chi sono i suoi amici e cosa le interessa a dove va e quando. In generale, anche se non avete foto sensibili, dovreste essere cauti nel dare alle app l’accesso alle vostre.

A partire da iOS 14, gli sviluppatori Apple hanno aggiunto la possibilità di dare ad un’app l’accesso a singoli file senza dare loro l’intera galleria. Per esempio, se volete postare qualcosa su Instagram, potete scegliere precisamente quali immagini caricare e mantenere le altre foto invisibili al social network. Secondo noi, questa è l’opzione migliore per dare accesso alle vostre immagini.

Dove configurarlo: Impostazioni → Privacy → Foto

Rete locale

Cos’è: Permesso di connettersi ad altri dispositivi sulla vostra rete locale, per esempio, per riprodurre musica con AirPlay, o per controllare il vostro router o altri dispositivi.

Quali sono i rischi: Con questo tipo di accesso, le applicazioni possono raccogliere informazioni su tutti i dispositivi della vostra rete locale. I dati sulle vostre apparecchiature possono aiutare un attaccante a trovare vulnerabilità, a violare il vostro router e altro ancora.

Dove configurarlo: Impostazioni → Privacy → Rete Locale

Interazioni nelle vicinanze

Cos’è: Il permesso di utilizzare la banda ultra larga (UWB), che l’iPhone 11 e successivi supportano. L’uso di UWB permette di misurare la distanza esatta tra il vostro iPhone e altri dispositivi che supportano la tecnologia. In particolare, Apple AirTag la utilizza per trovare le cose che avete etichettato.

Quali sono i rischi: Un’app dannosa con accesso UWB può determinare la vostra posizione in modo estremamente accurato, fino a una stanza esatta di una casa o anche più precisamente.

Dove configurarlo: Impostazioni→ Privacy → Interazioni nelle vicinanze

Microfono

Cos’è: Permesso di accedere al vostro microfono.

Quali sono i rischi: Con questo permesso, l’app può registrare tutte le conversazioni vicino all’iPhone, come nelle riunioni di lavoro o in un appuntamento medico.

Un punto arancione nell’angolo superiore destro dello schermo indica quando un’app sta usando un microfono (il punto diventa rosso quando si attiva la funzione di accessibilità aumenta il contrasto).

 

Quando un’app sta usando il microfono, iOS 15 lo indica con un punto arancione

Dove configurarlo: Impostazioni → Privacy → Microfono

Riconoscimento vocale

Cos’è: Permesso di inviare le registrazioni dei comandi vocali ai server Apple per il riconoscimento. Un’app ha bisogno di questo permesso solo se utilizza il servizio di riconoscimento vocale di Apple. Se l’app utilizza una libreria di terze parti per lo stesso scopo, avrà invece bisogno di un altro permesso (Microfono).

Quali sono i rischi: In generale, chiedere questo permesso è indicativo delle intenzioni oneste di uno sviluppatore di app, usando il servizio di riconoscimento vocale proprietario di Apple, stanno seguendo le regole e le raccomandazioni dell’azienda. Un’app malevola è molto più probabile che chieda l’accesso diretto al microfono. Tuttavia, usate cautela nel concedere il permesso per il riconoscimento vocale.

Dove configurarlo: Impostazioni → Accessibilità → Controllo vocale

Fotocamera

Cos’è: Permesso di scattare foto e video, e di ottenere metadati come la posizione e l’ora.

Quali sono i rischi: Un’applicazione può connettersi alle fotocamere del telefono in qualsiasi momento, anche a vostra insaputa, e ottenere l’accesso ai metadati delle foto (l’ora e il luogo in cui sono state scattate). I cybercriminali possono usare questo permesso per spiarvi.

Se un’applicazione sta accedendo alla fotocamera, un punto verde si accende nell’angolo in alto a destra dello schermo.

 

Quando un’app sta accedendo alla fotocamera, iOS mostra un punto verde

Dove configurarlo: Impostazioni → Privacy → Fotocamera

Salute

Cos’è: Permesso di accedere ai dati che tenete nell’app Salute, come altezza, peso, età e malattie.

Quali sono i rischi: Gli sviluppatori dell’app possono vendere le vostre informazioni sulla salute agli inserzionisti o alle compagnie di assicurazione, che adattano gli annunci basati su quei dati o li usano per calcolare le tariffe dell’assicurazione sanitaria.

Dove configurarlo: Impostazioni → Privacy → Salute

Dati di sensori e utilizzo di ricerca

Cos’è: Accesso ai dati dai sensori integrati nel telefono, come il sensore di luce, l’accelerometro e il giroscopio. A giudicare dai riferimenti indiretti in questo documento, ciò potrebbe anche includere dati dal microfono e dal sensore di riconoscimento facciale, così come dai sensori iWatch. Il permesso può anche fornire l’accesso ai dati sull’uso della tastiera, il numero di messaggi inviati, le chiamate in entrata e in uscita, le categorie di app utilizzate, i siti web visitati, e altro ancora.

Come si può vedere, questo permesso può fornire una serie di dati sensibili sul proprietario del dispositivo. Pertanto, solo le app progettate per la ricerca sulla salute e lo stile di vita dovrebbero richiederlo.

Quali sono i rischi: Il permesso può permettere agli estranei di ottenere informazioni su di voi che non sono disponibili alle app ordinarie. In particolare, i dati che condivide possono includere i vostri modelli di camminata, la posizione della vostra testa mentre guardate lo schermo e molte informazioni su come usi il vostro dispositivo.

Naturalmente, non dovreste fornire così tanti dati su di voi a chiunque. Prima di accettare di partecipare a uno studio e fornire il permesso all’app in questione, guardate bene a quali dati gli scienziati sono interessati e come intendono usarli.

Dove configurarlo: Impostazioni → Privacy → Dati di sensori e utilizzo e privacy

HomeKit

Cos’è: La capacità di controllare i dispositivi di case intelligenti.

Quali sono i rischi: Con questo livello di accesso, un’app può controllare i dispositivi smart home sulla vostra rete locale. Per esempio, può aprire serrature e tapparelle intelligenti, accendere e spegnere la musica e controllare luci e telecamere di sicurezza. Un’app con un filtro fotografico casuale (per esempio) non dovrebbe avere bisogno di questo permesso.

Dove configurarlo: Impostazioni → Privacy → HomeKit

Libreria e Apple Music

Cos’è: Permesso di accedere alla vostra libreria multimediale in Apple Music e iCloud. Le app riceveranno informazioni sulle vostre playlist e raccomandazioni personali, e saranno in grado di riprodurre, aggiungere ed eliminare brani dalla vostra libreria musicale.

Quali sono i rischi: Se non vi dispiace condividere le vostre preferenze musicali con l’app, probabilmente non avete nulla di cui preoccuparvi, ma siate consapevoli che questi dati possono anche essere utilizzati per scopi pubblicitari.

Dove configurarlo: Impostazioni → Privacy → Libreria e Apple Music

File e cartelle

Cos’è: Permesso di accedere ai documenti archiviati nell’app Files.

Quali sono i rischi: Le app possono modificare, cancellare e persino rubare importanti documenti memorizzati nell’app File. Se usi File per archiviare dati importanti, limitate l’accesso alle app di cui ti fidi veramente.

Dove configurarlo: Impostazioni → Privacy → File e Cartelle

Movimento e Fitness

Cos’è: Il permesso di accedere ai dati sui vostri allenamenti e sull’attività fisica quotidiana, come il numero di passi fatti, le calorie bruciate e così via.

Quali sono i rischi: Proprio come i dati medici dall’app Salute, i dati sull’attività possono essere utilizzati dai commercianti per mostrare annunci mirati e dalle compagnie di assicurazione per calcolare i costi dell’assicurazione sanitaria.

Dove configurarlo: Impostazioni → Privacy → Movimento e Fitness

Full Immersion

Cos’è: Questo permesso permette alle app di vedere se le notifiche sul vostro smartphone sono attualmente disattivate o abilitate.

Quali sono i rischi: Nessuno.

Dove configurarlo: Impostazioni → Full Immersion

Analisi e Miglioramenti

Cos’è: Il permesso di raccogliere e inviare dati ad Apple su come usate il vostro dispositivo. Include, per esempio, informazioni sul paese in cui vivete e sulle app che usate. Apple usa queste informazioni per migliorare il sistema operativo.

Quali sono i rischi: Il vostro smartphone può utilizzare i dati mobili per inviare i dati Apple, potenzialmente prosciugando sia la batteria che il vostro piano dati un po’ più velocemente.

Dove configurarlo: Impostazioni → Privacy → Analisi e Miglioramenti

Pubblicità Apple

Cos’è: Il permesso di raccogliere informazioni personali come il vostro nome, indirizzo, età, sesso e altro, e di usarle per mostrare annunci mirati dal servizio pubblicitario di Apple, ma non di condividerli con altre aziende. Disabilitare questo permesso non eliminerà gli annunci, ma senza la raccolta di dati saranno generici, non mirati.

Quali sono i rischi: Come per tutti gli annunci mirati, una pubblicità più efficace può portare a una spesa extra.

Dove configurarlo: Impostazioni → Privacy → Pubblicità Apple

Registra Attività App

Cos’è: Il permesso di tenere traccia di quali dati (posizione, microfono, fotocamera, ecc.) una data applicazione ha avuto accesso. Al momento di questo articolo (usando iOS 15.1), gli utenti possono scaricare i dati raccolti come un file, anche se non molto informativo. Le future versioni di iOS (a partire dalla 15.2, prevista per la fine del 2021) utilizzeranno questi dati per l’App Privacy Report, che è un po’ come Screen Time, ma per il monitoraggio delle app.

Perché è utile: Se volete usare l’App Privacy Report non appena iOS 15.2 sarà disponibile, potreste voler abilitare la registrazione delle attività delle app in anticipo.

Dove configurarlo: Impostazioni→ Privacy → Registra attività App

Dati cellulare

Cos’è: Permesso di usare Internet mobile. Le applicazioni hanno bisogno di accedere al web per inviare messaggi, caricare foto e feed di notizie, e completare compiti tecnici come l’invio di segnalazioni di bug.

Quali sono i rischi: Le app che lavorano in background possono esaurire rapidamente i dati. Gli utenti potrebbero preferire negare l’accesso a Internet mobile alle app che inviano molti dati sul web, limitandole invece all’uso del Wi-Fi, soprattutto quando sono in roaming. Raccomandiamo vivamente agli utenti di controllare le loro liste di app e disabilitare i permessi di dati mobili non necessari prima dei viaggi all’estero.

Dove configurarlo: Impostazioni → Cellulare

Aggiorna App in Background

Cos’è: Permesso di aggiornare il contenuto quando non stai usando un’app, per esempio quando è in esecuzione in background.

Quali sono i rischi: L’aggiornamento dei contenuti consuma dati e batteria, ma tutti gli smartphone moderni sono progettati per eseguire le applicazioni in background. Prendete provvedimenti solo se notate che un certo programma sta inviando molti dati sul web e riducendo significativamente il tempo di esecuzione del vostro smartphone. È possibile controllare i dati mobili e il consumo energetico delle app nelle impostazioni di sistema, sotto Dati mobili e Batteria.

Dove configurarlo: Impostazioni → Generali → Aggiorna App in Background

Meglio prevenire che curare

Proteggersi dalle app che sono troppo avide nel raccogliere le vostre informazioni personali richiede poco tempo. Raccomandiamo vivamente di prendersi quel tempo, però, considerando attentamente tutte le richieste ed essendo giudiziosi su ciò che si condivide e con chi. Ricorda che siete voi i responsabili della vostra privacy, quindi potete stare tranquilli dopo aver rifiutato qualsiasi richiesta che vi sembra sospetta o irragionevole, sapendo che le vostre foto, video, documenti e altri dati sono al sicuro.

Fonte :

Impostare i permessi delle app in iOS 15

Rss Feeds:

Pubblica anteprima dei nostri articoli sul tuo sito :

  Inserisci questo codice per mostrare anteprima dei nostri articoli nel tuo sito e proteggi i tuoi navigatori dai rischi informatici

Alcuni dei Nostri Servizi più richiesti :

Copia Autentica Pagina Web

Copia Autentica Pagina Web

Il nostro studio fornisce un servizio professionale di autenticazione o copia conforme con valore legale di una pagina web o di una pagina di un social network per ogni tipo di contenuto ( testi, immagini, commenti, video, audio, tag ... ) che viene acquisito in modalità forense.

MONITORAGGIO DELLA REPUTAZIONE ONLINE PERSONALE E AZIENDALE

La nostra società è in grado di offrirvi il Migliore Servizio di Monitoraggio sul web per tutelare la vostra reputazione personale e/o aziendale.

Denuncia per diffamazione su internet o sui social

Il nostro studio fornisce un servizio professionale di supporto e raccolta di prove informatiche con valore legale per effettuare una denuncia per diffamazione su internet o sui social network

Estorsione o ricatto sessuale online : cosa fare e cosa non fare

Il nostro studio fornisce un servizio professionale con assistenza legale nei casi di estersione o ricatti online

Servizio professionale per la rimozione di recensioni negative

Il nostro studio fornisce un servizio professionale anche di supporto legale per la rimozioni di recensioni online negative, offensive o comunque inappropriate (recensioni negative su tripadvisor, google ...)

Certificazione Chat WhatsApp anche da Remoto

La certificazione di una chat WhatsApp che conferisce ad un messaggio ricevuto il valore di una prova legale, può essere eseguita anche da remoto da uno studio di informatica forense ( ricordiamo che uno screenshot non è ritenuto una prova valida ai fini legali ).