ALLERTA PERICOLI INFORMATICI

7 consigli sulla sicurezza informatica per le tue vacanze estive : le risposte alle domande più comuni

7 consigli sulla sicurezza informatica per le tue vacanze estive : le risposte alle domande più comuni
Scritto da gestore

Allerta Pericoli Informatici sui Social :
allerta pericoli informatici su facebookallerta pericoli informatici su linkedinallerta pericoli informatici su twitterallerta pericoli informatici su pinterestallerta pericoli informatici su itunes podcast allerta pericoli informatici su telegramallerta pericoli informatici su google newsallerta pericoli informatici su flickr

APP 1 : Allerta Pericoli Informatici
Google Play
Apple Store
APP 2 : AiutamiSi ( tanti servizi gratuiti )
Google Play
Apple Store

È la stagione delle vacanze che spesso coinvolgono settimane lontano da casa o in viaggio. La buona notizia, ovviamente, è che se negli ultimi due anni hai dovuto lavorare da casa, probabilmente sei più informato che mai sulla sicurezza informatica fuori dall’ufficio.

La cattiva notizia, tuttavia, è che, sebbene lavorare da casa offra generalmente meno “protezione IT” rispetto al lavoro, e quindi ha insegnato a molti di noi molto sulla sicurezza informatica che prima non sapevamo… la tua rete domestica quasi sicuramente fornisce molto più riparo IT di quello che otterrai mentre sei in viaggio, soprattutto se stai per partire per una vacanza che stavi aspettando da quasi tre anni per goderti!

Intermezzo promozionale ... continua la lettura dopo il box:

Quindi, abbiamo deciso di rispondere alle domande di viaggio più comuni di cui le persone si preoccupano invece di informarsi prima di partire, oppure non ci pensano affatto finché non è troppo tardi.

Ecco a voi: divertitevi, ma viaggiate in sicurezza!

Q1. Devo fare un backup prima di partire?

A1. Sì. Sospettiamo che sia più probabile che tu perda o danneggi un telefono o un laptop (o, peggio, te lo rubino) mentre sei in viaggio rispetto a quando lavori da casa o in ufficio.

Ricorda il semplice ma efficace Sophos Naked Security che dice: “L’unico backup di cui ti pentirai è quello che non hai eseguito”.

Eseguire il backup di tutto in modo affidabile prima di partire significa anche essere liberi di ridurre la quantità di contenuti digitali che tieni caricati sui tuoi dispositivi, e quindi di ridurre la quantità di dati che potresti dover dichiarare o rivelare a un valico di frontiera.

Q2. Devo crittografare il mio laptop e il mio telefono cellulare?

A2. Sì. La maggior parte dei telefoni cellulari moderni viene fornita precrittografata, ma la crittografia dipende dall’avere un codice di blocco decente, che viene utilizzato per accedere alle chiavi di crittografia e decrittazione sottostanti.

Non accontentarti di un codice di blocco facile per viaggiare, nel caso in cui entri in una crisi e pensi di dimenticarlo.

Scegli un codice di blocco lungo e carino (consigliamo 10 cifre o più, e non intendiamo 00000 0000012345 12345), ed esercitati a usarlo regolarmente per alcuni giorni prima di partire, finché non lo ricorderai facilmente.

Q3. Devo preoccuparmi di attraversare i confini nazionali?

A3. La preoccupazione non ti porterà da nessuna parte. Non preoccuparti, preparati.

Molti paesi con controlli alle frontiere si riservano il diritto di chiederti di sbloccare i tuoi dispositivi elettronici come condizione per l’ingresso e di dare loro un’occhiata. Alcuni paesi potrebbero persino chiedere di eseguire quella che viene chiamata una copia forense , il che significa che copiano ogni settore del dispositivo, anche i settori del disco contenenti dati precedentemente eliminati. (Questo può richiedere un po’ di tempo, quindi potrebbe trasformare un valico di frontiera di 10 minuti in un ritardo di diverse ore.)

Alcuni paesi ti chiedono di indicare non solo il tuo indirizzo di casa e il tuo numero di telefono, ma anche di consegnare la tua e-mail e gli indirizzi dei social media.

Hai quasi certamente il diritto di rifiutarti di fornire quel tipo di dettagli, ma in cambio dovresti presumere che il paese in cui stai cercando di entrare rifiuterà di ammetterti: è proprio un caso di “La mia cucina, le mie regole”.

Quindi, preparati prima controllando i requisiti di accesso di qualsiasi luogo tu abbia intenzione di visitare. Se non ti piacciono le condizioni, allora non andare lì o non portare con te tutti i tuoi dispositivi elettronici o tutti i tuoi dati.


Q4. Devo usare il Wi-Fi pubblico quando sono in viaggio?

A4. Se vuoi. I pericoli del Wi-Fi pubblico sono spesso esagerati e possono essere in gran parte evitati se si utilizzano app con crittografia adeguata e se si utilizzano solo siti Web con URL che iniziano https://, abbreviazione di “HTTP sicuro”. Questo codifica i dati prima che lascino il tuo laptop o telefono e (in teoria) li riordina solo dopo aver raggiunto l’altra estremità. I computer intermedi non possono facilmente spiare o alterare di nascosto i dati che vanno avanti e indietro.

Tuttavia, se accedi a servizi nel paese che stai visitando che richiedono l’installazione di un certificato digitale speciale (ad esempio, “per motivi di sicurezza o normativi”), significa che quasi sicuramente la tua navigazione può essere spiata mentre sei lì, e anche dopo che sei tornato a casa.

Se non ti piace utilizzare il Wi-Fi pubblico, prendi in considerazione l’acquisto di una scheda SIM locale con un piano dati prepagato per la durata della tua visita. Ma ricorda che la maggior parte dei paesi richiede che i loro operatori telefonici dispongano delle cosiddette strutture di intercettazione legali , quindi un piano dati mobile non è anonimo solo perché hai acquistato una scheda SIM “bruciatore” in un minimarket.

Q5. Devo usare i PC chiosco negli aeroporti o negli hotel?

A5. No. Ti consigliamo vivamente di non farlo, a meno che tu non possa evitarlo. (Se è inevitabile, limita i tuoi accessi e la quantità di dati che esponi il più possibile. Ad esempio, se devi utilizzare un PC del chiosco dell’hotel per stampare una carta d’imbarco prima di partire per l’aeroporto, non controllare Facebook conto allo stesso tempo!)

Il problema con i chioschi non è solo che devi fidarti dell’azienda che li gestisce, ad esempio l’hotel o l’operatore dell’aeroporto, e ogni tecnico che li fornisce, ma anche di tutti gli altri che hanno utilizzato quei computer chioschi prima di te e avrebbero potuto intromettersi con loro .

A differenza di un punto di accesso Wi-Fi violato, che può solo annusare i dati (si spera crittografati) tra te e la sua destinazione, un PC kiosk hackerato potrebbe avere accesso illimitato a tutti i dati che invii e ricevi durante il periodo in cui non è crittografato , potrebbe essere tracciando ogni battitura digitata, potrebbe acquisire schermate di tutto ciò che fai e potrebbe conservare una copia esatta di tutto ciò che stampi.


Q6. Che dire delle spycam nelle camere d’albergo e di Airbnb?

A6. Possiamo rispondere in parte, ma non con la semplicità e la precisione che probabilmente vorresti.

Sfortunatamente, le spycam nascoste negli alloggi degli ospiti sono una cosa reale e, nell’anno pre-pandemia del 2019, abbiamo scritto di tre diversi incidenti in cui gli ospiti hanno trovato telecamere “spioncino” nelle loro stanze: in un ostello di lavoro agricolo in Australia; in una casa di Airbnb in Irlanda; e in un hotel sudcoreano . (Nel primo e nell’ultimo di questi casi, siamo lieti di dire, che gli autori sono stati arrestati e accusati.)

A volte, le telecamere nascoste sono abbastanza facili da individuare se cerchi attentamente la tua stanza o le tue stanze. Ma le spycam possono essere abbastanza piccole da nascondersi quasi ovunque e non sempre verranno visualizzate sulla rete Wi-Fi pubblica della struttura.

Purtroppo, questo significa che non trovare una telecamera spia non significa che non ce ne sia una.

Tutto ciò che possiamo consigliare è questo:

  • Cerca nascondigli evidenti . Orologi che sono posizionati in modo strano, allarmi antifumo duplicati, “aggeggi” elettronici dove non sono necessari, segni di dispositivi digitali schiacciati nelle prese d’aria e così via.
  • Se ne trovi uno, fotografalo e fotografa anche la proprietà per dimostrare che non hai causato alcun danno che potrebbe essere utilizzato come scusa o domanda riconvenzionale da parte dell’autore del reato.
  • Tieni i vestiti addosso e lascia la proprietà se puoi.
  • Denunciare l’incidente alla polizia locale e all’ufficio centrale dell’hotel o dell’agenzia di noleggio.

Per ridurre il rischio di essere registrati durante la digitazione di password o codici di blocco, proteggi la tastiera o il telefono quando inserisci dati critici ogni volta che ti trovi in ​​luoghi di cui non ti fidi completamente, proprio come fai (o dovresti fare) quando utilizzi un bancomat bancario (bancomat) o un terminale di pagamento in un negozio.


Q7. E se volessi portare con me il mio laptop di lavoro?

A7. Non possiamo rispondere. Solo il tuo datore di lavoro può, quindi la semplice risposta è “Chiedi”.

Se dicono “No”, è quello. Lascialo alle spalle, magari anche rinchiuso al lavoro.

Se dicono “Sì”, è probabile che ti chiedano dove stai andando e poi diano consigli (o requisiti specifici) per la destinazione prescelta.

Prendi il loro consiglio. Dopotutto, se l’azienda pensa che i suoi dati potrebbero essere maggiormente a rischio nel paese che stai visitando, allora quasi sicuramente anche i tuoi dati personali saranno a maggior rischio. Quindi, considera i consigli di lavoro come un vantaggio, non come un ostacolo!


La linea di fondo

In breve, divertiti, ma non prendere più dispositivi o dati del necessario, leggi tutte le regole di privacy e sorveglianza a destinazione prima di partire e sii consapevole di ciò che ti circonda quando inserisci i dati personali.

Ricorda:   in caso di dubbio/non darlo.

E:   se la tua vita è sul tuo telefono/perché non lasciarlo a casa?

L’acquisto di un telefono economico che sia abbastanza buono per le tue vacanze potrebbe finire per costare meno del primo giro di cocktail sulla spiaggia che non vedi l’ora quando arrivi…

FONTE : https://nakedsecurity.sophos.com/

Rss Feeds:

Pubblica anteprima dei nostri articoli sul tuo sito :

  Inserisci questo codice per mostrare anteprima dei nostri articoli nel tuo sito e proteggi i tuoi navigatori dai rischi informatici

Alcuni dei Nostri Servizi più richiesti :

Copia Autentica Pagina Web

Copia Autentica Pagina Web

Il nostro studio fornisce un servizio professionale di autenticazione o copia conforme con valore legale di una pagina web o di una pagina di un social network per ogni tipo di contenuto ( testi, immagini, commenti, video, audio, tag ... ) che viene acquisito in modalità forense.

MONITORAGGIO DELLA REPUTAZIONE ONLINE PERSONALE E AZIENDALE

La nostra società è in grado di offrirvi il Migliore Servizio di Monitoraggio sul web per tutelare la vostra reputazione personale e/o aziendale.

Denuncia per diffamazione su internet o sui social

Il nostro studio fornisce un servizio professionale di supporto e raccolta di prove informatiche con valore legale per effettuare una denuncia per diffamazione su internet o sui social network

Estorsione o ricatto sessuale online : cosa fare e cosa non fare

Il nostro studio fornisce un servizio professionale con assistenza legale nei casi di estersione o ricatti online

Servizio professionale per la rimozione di recensioni negative

Il nostro studio fornisce un servizio professionale anche di supporto legale per la rimozioni di recensioni online negative, offensive o comunque inappropriate (recensioni negative su tripadvisor, google ...)

Certificazione Chat WhatsApp anche da Remoto

La certificazione di una chat WhatsApp che conferisce ad un messaggio ricevuto il valore di una prova legale, può essere eseguita anche da remoto da uno studio di informatica forense ( ricordiamo che uno screenshot non è ritenuto una prova valida ai fini legali ).