Truffe finanziarie, 7 regole d’oro per evitarle


Marzo 1, 2019 Facebook Twitter LinkedIn Google+ ALLERTA PERICOLI INFORMATICI



Allerta Pericoli Informatici : scarica la nostra app e rimani sempre informato :


Servizio di Allerta Pericoli Informatici

La gratificazione di facili guadagni si rivela spesso una trappola per gli investitori alle prime armi. Porsi le domande giuste e fare i dovuti controlli, quando ci viene proposto un investimento, è sicuramente d’aiuto. Luca Lixi, consulente finanziario e autore del libro “I X comandamenti dell’investimento finanziario”, ha stilato sette regole d’oro per evitare le “truffe finanziarie” che brulicano online (e non solo). Si tratta di esercizi di buon senso che non nuoce ribadire (la lista è stata pubblicata, in origine, su Il Salvagente).

Non credere alle proposte di guadagno facile e sicuro troppo allettanti per essere vere. Sono false, infatti;

Mai consegnare denaro contante o assegni in bianco a un promotore finanziario o dipendente bancario. Mai;

Compilare sempre personalmente, con attenzione e sincerità, il questionario di profilatura Mifid obbligatorio per legge;

Verificare l’iscrizione all’Albo unico nazionale dei consulenti finanziari del proprio interlocutore. Questo è il link https://www.organismocf.it/web/area_pubblica/servizi/ricercapromotore139. Se opera all’interno delle mura di una banca o delle Poste, potrebbe non avere questa abilitazione. Che sia un potenziale truffatore o meno, chiedersi se è la persona giusta per investire i propri risparmi;

Mai comunicare i propri codici personali di accesso all’home banking, il Pin del bancomat e delle carte di credito;

Verificare l’autorizzazione italiana, da parte della Consob (http://www.consob.it/) , del broker utilizzato per il trading on line. Verificare inoltre la presenza di sospensioni, radiazioni o contestazioni, sempre dal sito della Consob. Verificare inoltre la reputazione online (basta una semplice ricerca su Google) del broker o del consulente che entra in contatto con voi;

Rendersi meno vulnerabili dai truffatori attraverso l’acquisizione e la conoscenza dei fondamentali dell’investimento, ricercare fonti affidabili di informazione e formazione e avvalersi del parere professionale di un consulente finanziario indipendente da banche e altri operatori finanziari.

https://www.wallstreetitalia.com/truffe-finanziarie-7-regole-doro-per-evitarle/

 

Prevenire le truffe finanziarie: disponibile un vademecum con i consigli utili

Prevenire le truffe finanziarie: disponibile un vademecum con i consigli utili
„VADEMECUM

3 CONSIGLI UTILI QUANDO SI VA IN BANCA

1. Non essere ripetitivi nelle “abitudini” verso la banca, ad esempio recandosi in filiale sempre al medesimo orario e/o facendo sempre lo stesso percorso.

2. Non farsi avvicinare da sconosciuti mentre ci si reca in banca o si ritorna dalla banca.

3. Farsi accompagnare in banca, se possibile, da un familiare quando si deve fare un versamento o un prelevamento rilevante di denaro.

RICORDATI

Se possibile, è importante modificare periodicamente il percorso che si compie per recarsi in banca e l’orario di visita allo sportello.

La banca non ferma mai i clienti per strada per proporre investimenti o controllare la bontà delle banconote.

La banca non manda mai i propri dipendenti al domicilio del cliente per effettuare pagamenti o sostituzioni di banconote false.

3 CONSIGLI UTILI QUANDO SI USANO I SERVIZI TRAMITE SITO INTERNET DELLA BANCA

1. Custodire con molta cura e modificare frequentemente i codici che permettono di utilizzare i servizi online della banca, ad esempio quelli per l’accesso al conto corrente.

2. Accedere al sito dall’indirizzo nella barra di navigazione e controllare sempre che il nome del sito corrisponda a quello della banca. Non entrare mai nella pagina del conto corrente attraverso riferimenti che si trovano nelle e-mail ricevute.

3. Aggiornare sempre i programmi di protezione sui dispositivi utilizzati e installare solo programmi e aggiornamenti ufficiali la cui provenienza è verificata. Segnalare alla banca qualsiasi anomalia, ad esempi l’apertura di finestre e pagine indesiderate.

RICORDATI

La banca non chiede mai di fornire direttamente i codici personali di accesso al sito internet quando contatta il cliente.

La banca invia periodicamente un estratto conto dove si può verificare la correttezza tra le operazioni registrate e quelle effettuate.

3 CONSIGLI UTILI QUANDO SI USA UNA CARTA PER EFFETTUARE I PAGAMENTI

1. Non prestare la carta che usi per effettuare i pagamenti ad altre persone.

2. Custodire con molta cura – e mai insieme alla carta – il codice (PIN) usato per fare i pagamenti o i prelievi. Se possibile, imparare il codice a memoria ed evitare di comunicarlo ad altri.

3. Fare attenzione a non essere osservati quando si effettuano prelievi o versamenti agli sportelli automatici. Cerca di coprire la tastiera mentre si digita il codice.

RICORDATI

La banca non chiede mai il codice della carta che usi per effettuare i pagamenti quando contatta il cliente telefonicamente, tramite email o altro.

La banca non chiede mai la digitazione del codice per aprire la porta di accesso agli sportelli automatici dove fare prelievi o versamenti.

3 CONSIGLI UTILI QUANDO SI INVESTONO I RISPARMI

1. Verificare sempre che colui che hai davanti sia un soggetto abilitato a svolgere l’attività.

2. Non consegnare mai contanti alla persona che ti propone l’investimento. Assegni o bonifici devono essere poi solo a favore della banca, della società finanziaria, ecc. Non anticipare mai del denaro per poter acquistare dei prodotti di investimento.

3. Diffidare da chi propone guadagni facili e sicuri o soluzioni “chiavi in mano”. A rendimenti elevati corrispondono rischi elevati, sempre.

RICORDATI

Per investire i risparmi bisogna sempre rivolgersi a soggetti che possiedono una specifica autorizzazione. Guarda l’elenco sul sito della Banca d’italia (www.bancaditalia.it) e della Consob (www.consob.it). L’attività presso il domicilio del cliente può essere effettuata solo da consulenti finanziari abilitati all’offerta fuori sede iscritti in un apposito albo (consultalo su: www.organismocf.it).

COSA FARE SE…

… SONO STATO RAGGIRATO

Contatta immediatamente le forze dell’ordine e successivamente la banca. Tieni sempre a portata di mano i numeri telefonici di riferimento. 113 (Polizia di Stato), 112 (Carabinieri), 117 (Guardia di Finanza)

… HO PERSO O MI HANNO RUBATO LA CARTA

Potrebbe interessarti: http://www.trevisotoday.it/cronaca/montebelluna-truffe-finanziarie-10-gennaio-2017.html

Servizio di Allerta Pericoli Informatici

Alcuni dei Nostri Servizi più richiesti :

Copia Autentica Pagina Web

Copia Autentica Pagina Web

Il nostro studio fornisce un servizio professionale di autenticazione o copia conforme con valore legale di una pagina web o di una pagina di un social network per ogni tipo di contenuto ( testi, immagini, commenti, video, audio, tag ... ) che viene acquisito in modalità forense.

Denuncia per diffamazione su internet o sui social

Il nostro studio fornisce un servizio professionale di supporto e raccolta di prove informatiche con valore legale per effettuare una denuncia per diffamazione su internet o sui social network

MONITORAGGIO DELLA REPUTAZIONE ONLINE PERSONALE E AZIENDALE

La nostra società è in grado di offrirvi il Migliore Servizio di Monitoraggio sul web per tutelare la vostra reputazione personale e/o aziendale.

Servizio professionale per la rimozione di recensioni negative

Il nostro studio fornisce un servizio professionale anche di supporto legale per la rimozioni di recensioni online negative, offensive o comunque inappropriate (recensioni negative su tripadvisor, google ...)

I segreti della Truffa online : come smascherare un truffatore

Questa sezione del nostro portale di assistenza sui rischi informatici desidera offrire un aiuto a tutti coloro che sono stati vittima di una truffa online o hanno il sospetto di avere a che fare con un truffatore.

Certificazione Chat WhatsApp anche da Remoto

La certificazione di una chat WhatsApp che conferisce ad un messaggio ricevuto il valore di una prova legale, può essere eseguita anche da remoto da uno studio di informatica forense ( ricordiamo che uno screenshot non è ritenuto una prova valida ai fini legali ).



Rss Feeds: