ALLERTA PERICOLI INFORMATICI

Google bloccherà questi smartphone da fine settembre

Google bloccherà questi smartphone da fine settembre
Written by gestore

Allerta Pericoli Informatici sui Social :
allerta pericoli informatici su facebookallerta pericoli informatici su linkedinallerta pericoli informatici su twitterallerta pericoli informatici su pinterestallerta pericoli informatici su itunes podcast allerta pericoli informatici su telegramallerta pericoli informatici su google newsallerta pericoli informatici su flickr

APP 1 : Allerta Pericoli Informatici
Google Play
Apple Store
APP 2 : AiutamiSi ( tanti servizi gratuiti )
Google Play
Apple Store

Niente più accesso ai servizi Google per alcuni tra gli smartphone Android più anziani a partire da 27 settembre prossimo: ecco cosa succede e come risolvere.

A partire da fine settembre, Google impedirà l’accesso ai suoi servizi a tutti coloro che proveranno ad autenticarsi da uno smartphone Android con una versione di dieci anni fa, precisamente a quelli con Android 2.3.7 Gingerbread o versioni precedenti

Intermezzo promozionale ... continua la lettura dopo il box:

Suona strano ai nostri tempi che qualcuno utilizzi ancora uno smartphone tanto anziano. Dieci anni sono un’eternità in un periodo in cui nel giro di un anno un prodotto è già obsoleto e dopo cinque viene considerato uno scomodo oggetto di cui liberarsi. Ma a pensarci bene alcuni di questi smartphone “della prima epoca” potrebbero essere ancora utilizzati come dispositivi di backup, da utilizzare cioè qualora il dispositivo principale dovesse aver problemi, magari di un intervento in assistenza. Non sarà più possibile dal prossimo 27 settembre, data a partire da cui Google impedirà l’accesso ai suoi servizi come Gmail, YouTube o Maps dai prodotti con Android 2.3.7 Gingerbread o versioni precedenti.

Cosa accadrà dal prossimo settembre
Da quel momento in poi coloro che proveranno ad accedere attraverso le app ai servizi Google dai suddetti servizi potrebbero ricevere un “messaggio di errore relativo a nome utente o password”. Niente paura avvertono da Mountain View, sarà tutto normale: non si potrà più farlo.

Google ha anche spiegato le ragioni di questa scelta che alcuni potrebbero trovare incomprensibile, o dietro la quale potrebbero vedere la voglia di “spingere” all’acquisto di nuovi prodotti. In parte è certo così, ma dall’altra Google afferma che il provvedimento è mirato a “proteggere la sicurezza dei nostri utenti”.

Gli smartphone il cui supporto è terminato con Android 2.3.7 Gingerbread infatti non vengono più aggiornati da dieci anni circa, e non solo in termini di novità funzionali ma anche (e soprattutto) sulle novità in termini di sicurezza attraverso le patch: per questo, dicono da Mountain View, accedere a un account Google da un prodotto potenzialmente violabile è una prassi che negli anni l’azienda ha disincentivato e che a partire da fine settembre non ammetterà più.

Niente stop per chi è già loggato
Va fatta una precisazione importante. I dispositivi con Android 2.3.7 Gingerbread o anche più vecchi che risulteranno già loggati ad un determinato account dopo il 27 settembre potranno continuare ad utilizzare senza problemi quei servizi e quelle app.

A partire da quella data infatti chi è già autenticato con l’account Google lo rimarrà potenzialmente a vita, o comunque fin quando un reset di fabbrica, un cambio di password dell’account stesso o dei provvedimenti di questo tipo non lo costringeranno ad effettuare nuovamente l’accesso.

Solo in questa ipotesi, quella di dover accedere nuovamente all’account o al servizio Google da uno smartphone Android in versione 2.3.7 o precedenti, si prenderà atto che è impossibile farlo. Diversamente, non cambierà nulla.

Ad ogni modo, coloro che volessero infischiarsene delle ragioni di sicurezza menzionate da Google hanno già la soluzione pronta: accedere ai servizi via browser e non tramite le app. Non è la più comoda in assoluto, ma certo è tra le più pragmatiche.

Fonte : https://tecnologia.libero.it/

Rss Feeds:

Pubblica anteprima dei nostri articoli sul tuo sito :

  Inserisci questo codice per mostrare anteprima dei nostri articoli nel tuo sito e proteggi i tuoi navigatori dai rischi informatici

Alcuni dei Nostri Servizi più richiesti :

Copia Autentica Pagina Web

Copia Autentica Pagina Web

Il nostro studio fornisce un servizio professionale di autenticazione o copia conforme con valore legale di una pagina web o di una pagina di un social network per ogni tipo di contenuto ( testi, immagini, commenti, video, audio, tag ... ) che viene acquisito in modalità forense.

MONITORAGGIO DELLA REPUTAZIONE ONLINE PERSONALE E AZIENDALE

La nostra società è in grado di offrirvi il Migliore Servizio di Monitoraggio sul web per tutelare la vostra reputazione personale e/o aziendale.

Denuncia per diffamazione su internet o sui social

Il nostro studio fornisce un servizio professionale di supporto e raccolta di prove informatiche con valore legale per effettuare una denuncia per diffamazione su internet o sui social network

Estorsione o ricatto sessuale online : cosa fare e cosa non fare

Il nostro studio fornisce un servizio professionale con assistenza legale nei casi di estersione o ricatti online

Servizio professionale per la rimozione di recensioni negative

Il nostro studio fornisce un servizio professionale anche di supporto legale per la rimozioni di recensioni online negative, offensive o comunque inappropriate (recensioni negative su tripadvisor, google ...)

Certificazione Chat WhatsApp anche da Remoto

La certificazione di una chat WhatsApp che conferisce ad un messaggio ricevuto il valore di una prova legale, può essere eseguita anche da remoto da uno studio di informatica forense ( ricordiamo che uno screenshot non è ritenuto una prova valida ai fini legali ).



Visits: 75