ALLERTA PERICOLI INFORMATICI Podcast Sicurezza Informatica

Dodici minacce sui social media da tenere d’occhio nel 2023

Dodici minacce sui social media da tenere d’occhio nel 2023
Scritto da gestore

Allerta Pericoli Informatici sui Social :
allerta pericoli informatici su facebookallerta pericoli informatici su linkedinallerta pericoli informatici su twitterallerta pericoli informatici su pinterestallerta pericoli informatici su itunes podcast allerta pericoli informatici su telegramallerta pericoli informatici su google newsallerta pericoli informatici su flickr

APP 1 : Allerta Pericoli Informatici
allerta pericoli informatici
app google store allerta pericoli informatici Google Play
app apple store allerta pericoli informatici Apple Store
APP 2 : AiutamiSi ( tanti servizi gratuiti )
aiutamisi app
app su google store per avere informazioni utili Google Play
app su apple store per avere informazioni utili Apple Store

Da TikTok e Instagram a Facebook, Twitter, LinkedIn e tutto il resto, ci sono così tante piattaforme di social media tra cui scegliere, e lo stesso vale per i criminali informatici che cercano di implementare il loro prossimo attacco.

Ecco perché ora è il momento di familiarizzare con le più comuni minacce dei social media, tra cui:

1. Ingegneria sociale 

L’ingegneria sociale descrive qualsiasi attacco informatico che un hacker può utilizzare per indurti a compromettere le tue informazioni personali. Questo potrebbe essere sotto forma di un’e-mail di phishing inviata alla tua casella di posta o di un smishing inviato al tuo iPhone o Android.

La chiave per proteggersi non è mai fornire dati sensibili a estranei per telefono o tramite e-mail e/o SMS. Non puoi mai essere sicuro al 100% che la persona dall’altra parte stia dicendo la verità.

2. Phishing

Il phishing sui social media si verifica quando un criminale informatico ti invia un’e-mail fingendo di essere una piattaforma di social media affidabile. Il messaggio potrebbe avvisarti di un “problema dell’account” che devi risolvere immediatamente e fornisce un link specifico da seguire.

Questi collegamenti spesso portano a siti Web compromessi o falsi infettati da spyware in grado di tenere traccia di tutto ciò che digiti. Il ladro informatico può quindi registrare le credenziali di accesso che hai inserito per tentare di hackerare i tuoi altri account online.

3. Malware

Intermezzo promozionale ... continua la lettura dopo il box:

Puoi considerare il malware come una delle minacce più preoccupanti sui social media perché spesso è il veicolo utilizzato dagli hacker per portare a termine i loro attacchi informatici.

Da virus e worm ad adware, spyware e trojan, ci sono molti diversi tipi di malware che un hacker potrebbe utilizzare per entrare in uno dei tuoi account di social media.

Fai sempre attenzione a quali link clicchi e quali file apri e scarichi. I criminali informatici hanno modi subdoli per introdurre programmi dannosi su dispositivi vulnerabili.

4. Violazioni dei dati

I siti di social media sono oggi tra i siti più presi di mira su Internet, con violazioni dei dati degli utenti che hanno fatto notizia negli ultimi anni.

Certo, spetta alle piattaforme social proteggere adeguatamente i dati degli utenti, ma spetta anche a te assicurarti di non caricare informazioni che non vorresti fossero esposte.

Una buona regola pratica è quella di non includere mai e-mail personali, numeri di telefono o indirizzi nella biografia del tuo profilo.

5. Clickjacking 

Il clickjacking è una minaccia avanzata per i social media e una tecnica di hacking. E sebbene ci sia un sacco di codice coinvolto per l’hacker dei social media, essenzialmente fa quello che dice il nome: dirottare un clic.

Il clickjacking funziona reindirizzando un clic o un “mi piace” che fai su una pagina di social media per premere un pulsante diverso. Gli hacker sui social media possono automatizzare un pulsante nascosto su una pagina per condividere automaticamente un post sul tuo profilo o installare un download drive-by sul tuo dispositivo.

6. Truffe di affiliazione 

Le truffe di affiliazione consentono agli hacker dei social media di guadagnare di più. Lo fanno vendendo credenziali rubate a società di terze parti che cercano di portare più traffico ai loro siti web.

Un hacker in genere crea e pubblica un annuncio falso su Facebook o Instagram che include un collegamento infetto. Una volta cliccato, potrebbe portarti a un sito Web contraffatto che richiede e-mail, indirizzi o numeri di telefono personali per registrarti per la loro promozione. Imparerai che non esiste un vero premio o promozione solo dopo che registrano le tue informazioni e smettono di seguirti.

7. Omaggi falsi 

I falsi omaggi sono simili alle truffe di affiliazione, ma consentono agli hacker di pagarsi da soli, invece di aspettare un intermediario. Possono semplicemente impersonare essi stessi un marchio o un’azienda importante e pubblicare concorsi o premi falsi per attirare le persone su un sito Web infetto.

Una volta che sei sul loro sito, potrebbero tentare di utilizzare malware per raccogliere le tue informazioni bancarie, e-mail e altre forme di dati personali per sfruttarti ulteriormente.

8. Catfishing

Catfishing comporta la creazione di un falso profilo online con l’intenzione di indurre le persone a credere che tu sia qualcuno che non sei. Sebbene molte persone possano pensare di essere troppo intelligenti per essere ingannate, le truffe romantiche di catfishing sono all’ordine del giorno, con le vittime trascinate da profili e storie falsi, costruendo un legame e sfortunatamente dando i loro soldi guadagnati duramente ai truffatori.

Un catfisher o un truffatore romantico potrebbe chiederti di trasferire denaro, condividere nomi utente e password e fare altre richieste sospette e, a causa delle loro circostanze, non essere in grado di incontrarti di persona. Una volta che hanno ciò che vogliono, di solito denaro, scompaiono, anche se c’è il rischio che i dettagli della vittima finiscano in una “lista di fessi” per essere presi di mira di nuovo in futuro.

9. Seguaci falsi

Il mondo dei social media ha trasformato il numero di follower che hai in una sorta di status sociale di cui puoi essere orgoglioso. Tuttavia, più questi numeri aumentano, più rischi di ottenere follower falsi.

Questi sono profili falsi a volte creati dagli hacker per inviare e-mail di phishing ai loro obiettivi sui social media. Possono utilizzare i link infetti allegati per rubare e/o vendere i tuoi dati personali sul dark web.

10. Cyberbullismo

Il cyberbullismo è uno sfortunato effetto collaterale della natura aperta dei social media. Le persone a volte approfittano dell’anonimato dietro i loro account e lasciano commenti odiosi e offensivi sui post di altre persone.

È vero che alcune persone sono più brave a spazzare via le cose rispetto ad altre. Tuttavia, il cyberbullismo persistente potrebbe avere effetti a lungo termine sull’autostima e sulla fiducia di una persona.

11. Cyberstalking

Il cyberstalking porta il cyberbullismo a nuovi livelli. Questo è quando qualcuno usa DM, e-mail o altri metodi elettronici per spaventare, molestare o minacciare qualcun altro con danni fisici.

Come accennato, questo può assumere molte forme, ma se ritieni di ricevere costantemente attenzioni indesiderate online da una persona o un’azienda, probabilmente hai a che fare con un cyberstalker.

12. Furto di identità

I social media possono metterti a rischio di furto di identità se non stai attento a condividere le informazioni personali sui tuoi profili. Gli hacker che cercano di rubare identità esamineranno le biografie del profilo e i dettagli dell’account per qualsiasi cosa su cui possano mettere le mani.

Possono quindi raccogliere informazioni per imitare la tua identità o creare un’identità completamente nuova utilizzando le informazioni di più persone, il che potrebbe consentire loro di aprire un conto bancario o contrarre un prestito. La prossima cosa che sai, potresti trovarti di fronte a frodi bancarie e con carte di credito.

Otto modi per aiutare a prevenire l’hacking dei social media 

Le minacce dei social media si verificano spesso quando gli utenti online rivelano troppe informazioni personali su diverse piattaforme di social media. Gli hacker possono raccogliere questi dati per rubare identità, credenziali bancarie e altri tipi di dati personali per scopi nefasti.

Per fortuna, ci sono dei passi che puoi fare per evitare di essere vittima dell’hacking dei social media online, 

  1. Non condividere mai informazioni personali sui post sui social media o sulle biografie dei profili.
  2. Cambia regolarmente le password per evitare furti di account.
  3. Imposta gli account come privati ​​per controllare chi può vedere i dettagli del tuo account.
  4. Usa una VPN per evitare il tracciamento della posizione.
  5. Evita di accettare richieste di amicizia sconosciute da estranei.
  6. Fai attenzione ai collegamenti sospetti da omaggi falsi e truffe di affiliazione.
  7. Evita il Wi-Fi pubblico durante la navigazione sui siti di social media.
  8. Prendi in considerazione l’utilizzo di Norton Identity Advisor Plus con il monitoraggio dei social media:
  9. Scarica il software antivirus per una maggiore sicurezza.

Quando si tratta di affrontare le più grandi minacce dei social media di oggi, ricorda che sei tu quello che detiene il potere. Solo tu controlli cosa va online e chi può vederlo. Usa ciò che hai imparato dal nostro elenco di minacce dei social media e i puntatori di protezione per migliorare la tua sicurezza su Internet.

Fonte : https://securitybrief.co.nz/