ALLERTA PERICOLI INFORMATICI

6 cose che hanno cambiato le frodi online nel 2021

6 cose che hanno cambiato le frodi online nel 2021
Scritto da gestore

Allerta Pericoli Informatici sui Social :
allerta pericoli informatici su facebookallerta pericoli informatici su linkedinallerta pericoli informatici su twitterallerta pericoli informatici su pinterestallerta pericoli informatici su itunes podcast allerta pericoli informatici su telegramallerta pericoli informatici su google newsallerta pericoli informatici su flickr

APP 1 : Allerta Pericoli Informatici
Google Play
Apple Store
APP 2 : AiutamiSi ( tanti servizi gratuiti )
Google Play
Apple Store

È stato un anno piuttosto impegnativo per il settore della sicurezza informatica e della prevenzione delle frodi online. Nel complesso, la criminalità informatica è in aumento, con attacchi che diventano più complessi e di grande impatto. Ovviamente la situazione non è aiutata dal fatto che molti di noi ora lavorano da remoto. Questa nuova realtà ha creato diverse vulnerabilità aggiuntive all’interno delle operazioni online, che i criminali informatici sono ben felici di sfruttare.

Con l’inizio di un nuovo anno, i cofondatori Tamas Kadar e Bence Jendruszak di SEON hanno condiviso alcune delle principali tendenze che hanno cambiato le frodi nel 2021.

Intermezzo promozionale ... continua la lettura dopo il box:

L’ascesa dei modelli di business di tipo Ransomware as a Service (RaaS)

Che si tratti di Spotify, Netflix o persino di SEON, abbiamo tutti sentito parlare delle attività di Software as a Service (SaaS). È un ottimo modello di business, con un sacco di vantaggi per gli utenti finali. Purtroppo, anche i criminali informatici sembrano essere d’accordo e ora stanno utilizzando questo metodo per confezionare strumenti ransomware già sviluppati per gli acquirenti del dark web.

È uno sviluppo spaventoso, che sottolinea davvero la natura sempre più sofisticata di molti truffatori online, nonché l’incredibile richiesta per i loro servizi. Inoltre, ha notevolmente ridotto le barriere all’ingresso per coloro che cercano di commettere atti di criminalità informatica, il che aumenta significativamente il rischio che si verifichino questi attacchi.

Le frodi online sono diventate molto più semplici

In linea con questo tema, vale anche la pena notare quanto le frodi online siano diventate più facili nel 2021. A SEN, abbiamo tenuto d’occhio particolarmente le schede SIM virtuali, che spesso consentono ai truffatori online di aggirare l’autenticazione a due fattori e una volta protocolli di sicurezza delle password.

Oltre ad essere facilmente accessibili, le SIM virtuali sono incredibilmente economiche. Se combinata, la tecnologia aiuta i criminali informatici a commettere livelli significativi di frode a un prezzo insignificante. Inoltre, sta anche rendendo obsolete molte tecniche di autenticazione del telefono, il che è un vero peccato perché in precedenza erano efficaci.

Il rilevamento delle impronte digitali del dispositivo è diventato essenziale, ma più difficile

Le tecniche di rilevamento delle impronte digitali dei dispositivi raccolgono migliaia di punti dati per rilevare ID dispositivo, bot ed emulatori per confermare che gli utenti sono chi dicono di essere. In quanto tali, possono essere utilizzati per bloccare gli accessi sospetti, impedire il furto di account e identificare i tentativi di multiaccount. Tuttavia, il movimento verso la privacy, così come diverse iniziative guidate da Apple, hanno reso questa tecnica più difficile da realizzare nel 2021. E’ ormai evidente che le aziende hanno bisogno di accedere a moderne soluzioni di rilevamento delle impronte digitali dei dispositivi per creare framework di sicurezza informatica efficaci.

Le frodi online sono diventate troppo costose per essere ignorate

Alimentato dall’ulteriore spostamento verso lo shopping online, il 2021 è stato senza dubbio l’anno in cui le frodi online sono diventate troppo costose per essere ignorate. Che tu sia un’azienda che archivia informazioni nel cloud o un rivenditore di e-commerce che vende ai clienti, lo scorso anno ha evidenziato quanto siano diventati efficaci i criminali informatici nel consumare i tuoi profitti.

Le aziende non possono più permettersi di lesinare sulla sicurezza informatica e devono considerarla alla stessa luce delle tradizionali misure di sicurezza fisica. Per garantire ciò, c’è una crescente necessità di soluzioni di sicurezza informatica flessibili, adattabili e scalabili, che siano accessibili a tutte le aziende indipendentemente dal settore o dalle dimensioni.

Le aziende online più all’avanguardia ora considerano la sicurezza informatica un costo dell’infrastruttura e parte del margine lordo. Pertanto, la spesa in questo settore non può più essere considerata un lusso. Inoltre, è spesso un modo efficace per attirare nuovi clienti in un panorama aziendale altamente competitivo.

Crescente collaborazione sulla prevenzione delle frodi

Una delle cose di cui sono stato più soddisfatto nel 2021 è stata la crescita della collaborazione nel settore in materia di frode. Le aziende nell’ambito della prevenzione delle frodi si uniscono sempre di più per condividere informazioni tra loro e sviluppare linee di comunicazione più strette in merito alle minacce nuove ed emergenti.

Ritengo che questo sia uno sviluppo davvero importante, soprattutto sulla scia dell’aumento dei tassi di tentativi di frode online. Significa anche che il settore sta finalmente agendo più come i truffatori stessi, che condividono sempre suggerimenti e trucchi per aiutare a stare al passo con le nuove misure di sicurezza.

Lo svelamento del Metaverso

Sebbene all’inizio questa scelta possa sembrare un po’ trascurata, penso che abbia il potenziale per avere il maggiore impatto sulle frodi online a lungo termine. La spinta a lungo ipotizzata di Mark Zuckerberg verso il metaverso è finalmente in movimento e potrebbe presto avere importanti implicazioni sulla sicurezza informatica e sulle frodi, per le quali il settore farebbe bene a prepararsi in modo proattivo.

In particolare, la nuova tecnologia solleva la questione; come facciamo a convincere le persone ad autenticarsi in un ambiente sempre più basato online? È una sfida davvero interessante e pertinente anche ai problemi che affrontiamo oggi, in particolare con molti di noi che ancora lavorano da casa.

Fonte : https://ibsintelligence.com/

Rss Feeds:

Pubblica anteprima dei nostri articoli sul tuo sito :

  Inserisci questo codice per mostrare anteprima dei nostri articoli nel tuo sito e proteggi i tuoi navigatori dai rischi informatici

Alcuni dei Nostri Servizi più richiesti :

Copia Autentica Pagina Web

Copia Autentica Pagina Web

Il nostro studio fornisce un servizio professionale di autenticazione o copia conforme con valore legale di una pagina web o di una pagina di un social network per ogni tipo di contenuto ( testi, immagini, commenti, video, audio, tag ... ) che viene acquisito in modalità forense.

MONITORAGGIO DELLA REPUTAZIONE ONLINE PERSONALE E AZIENDALE

La nostra società è in grado di offrirvi il Migliore Servizio di Monitoraggio sul web per tutelare la vostra reputazione personale e/o aziendale.

Denuncia per diffamazione su internet o sui social

Il nostro studio fornisce un servizio professionale di supporto e raccolta di prove informatiche con valore legale per effettuare una denuncia per diffamazione su internet o sui social network

Estorsione o ricatto sessuale online : cosa fare e cosa non fare

Il nostro studio fornisce un servizio professionale con assistenza legale nei casi di estersione o ricatti online

Servizio professionale per la rimozione di recensioni negative

Il nostro studio fornisce un servizio professionale anche di supporto legale per la rimozioni di recensioni online negative, offensive o comunque inappropriate (recensioni negative su tripadvisor, google ...)

Certificazione Chat WhatsApp anche da Remoto

La certificazione di una chat WhatsApp che conferisce ad un messaggio ricevuto il valore di una prova legale, può essere eseguita anche da remoto da uno studio di informatica forense ( ricordiamo che uno screenshot non è ritenuto una prova valida ai fini legali ).