Costruiamo una migliore esperienza di fruizione delle news su YouTube, insieme


luglio 10, 2018 Facebook Twitter LinkedIn Google+ Notizie Informatiche


By Emanuela Locci Il lavoro delle testate giornalistiche attendibili è più importante che mai, specialmente quando si tratta di cercare online informazioni sui fatti di attualità.A marzo scorso abbiamo lanciato Google News Initiative (GNI), che ha l’obiettivo di aiutare il giornalismo a prosperare nell’era digitale. Oggi annunciamo ulteriori passi che attraverso GNI stiamo intraprendendo per sostenere il futuro dell’informazione nei video online, insieme alle funzionalità di prodotto a cui abbiamo lavorato per migliorare l’esperienza di fruizione delle news su YouTube. Sostenere il giornalismo con una tecnologia che permetta all’informazione di prosperareCrediamo che il giornalismo di qualità richieda ricavi sostenibili e che abbiamo una responsabilità nel sostenere l’innovazione attraverso prodotti e fondi per l’informazione. Ad esempio, nel 2015 gli editori europei si sono rivolti a noi per chiederci come rendere scalabili i propri sforzi in ambito video, soprattutto perché avere delle infrastrutture per la video delivery è oneroso. Lavorando insieme a loro abbiamo lanciato Player for Publishers, una soluzione video che permette alle testate di usare il player video di YouTube per offrire agli utenti un’esperienza video unica, sia sui loro siti sia sulle app. Player for Publishers permette di ridurre i costi e offre alle testate una migliore monetizzazione. Da quel momento in poi, le nostre iniziative non si sono concentrate solo sull’Europa. Oggi oltre 100 editori in più di 25 paesi usano Player for Publishers.Faremo leva su quanto abbiamo imparato collaborando con gli editori per espandere il nostro lavoro sulle notizie e lanciare un investimento da 25 milioni di dollari:Expertise. Stiamo creando un gruppo di lavoro che riunisce testate giornalistiche ed esperti del settore dell’informazione di tutto il mondo per aiutarci a sviluppare nuove funzionalità di prodotto, migliorare l’esperienza di fruizione delle notizie su YouTube e affrontare sfide emergenti. Organizzazioni come Vox Media, Jovem Pan e India Today sono tra le prime ad unirsi al gruppo di lavoro. Siamo impazienti di accoglierne altre quando ci riuniremo tra qualche settimana. Fondi per l’innovazione. Assegneremo fondi in circa 20 paesi in tutto il mondo per permettere alle testate giornalistiche di creare progetti video sostenibili. Questi finanziamenti, concessi a testate di qualsiasi tipo dopo che queste hanno avanzato la propria candidatura, permetteranno ai nostri partner di sviluppare competenze chiave, formare lo staff in merito a best practice in ambito video, migliorare le strutture produttive e sviluppare formati ottimizzati per i video online. Supporto. Stiamo ampliando in maniera significativa il nostro team dedicato al supporto degli editori. Questi specialisti, basati in tutto il mondo, aiuteranno i partner attraverso formazione e best practice in merito ai formati, allo sviluppo dell’audience, alle operazioni quotidiane sulla piattaforma e alle integrazioni delle tecniche più sofisticate. Le organizzazioni del settore giornalistico interessate ad avere maggiori informazioni possono iscriversi qui. Velocizzare l’accesso a fonti di informazione più autorevoliL’autorevolezza è un fattore essenziale per gli utenti, specialmente nel caso di notizie dell’ultima ora e situazioni in continua evoluzione. Ecco perché abbiamo investito in nuove funzionalità di prodotto capaci di far emergere le fonti più autorevoli:Più fonti e contesto in caso di breaking newsIn caso di breaking news, serve tempo per verificare la notizia, produrre video di qualità e pubblicarli. Solitamente, i giornalisti scrivono per prima cosa gli articoli per far circolare la notizia piuttosto che concentrarsi sulla creazione di un video. Per questo, nelle prossime settimane negli Stati Uniti cominceremo a inserire nei risultati di ricerca su YouTube, già durante le prime ore di un evento di grande importanza, una breve preview degli articoli giornalistici che rimanda direttamente all’articolo completo, insieme a un promemoria per ricordare che le notizie dell’ultima ora possono cambiare rapidamente. Più spazio alle sezioni Top News e Breaking NewsPer rendere più semplice la ricerca di notizie di qualità, la nostra sezione Top News mette in risalto i video delle fonti giornalistiche nei risultati di ricerca (come mostrato nell’immagine di sinistra qui sotto). Quando c’è una breaking news, vogliamo che gli utenti ne siano a conoscenza. Ecco perché la nostra sezione Breaking News evidenzia direttamente nella homepage di YouTube i video delle testate giornalistiche che riguardano l’evento (come nell’immagine di destra qui sotto). Oggi, Top News e Breaking News sono presenti in 17 paesi tra cui Stati Uniti, Regno Unito, Francia, Italia, Giappone, India, Messico, Brasile, Sudafrica, Nigeria e altri ancora. Nei prossimi mesi raddoppieremo questo numero.Più notizie locali, a partire dagli Stati UnitiMolte persone ricercano e attribuiscono , valore e fiducia alle fonti di informazione locali. Quando c’è un evento di grande importanza i giornalisti del luogo sono spesso i primi a raccontare il susseguirsi degli eventi. Abbiamo iniziato a testare funzionalità che fanno emergere le fonti di notizie locali nell’app di YouTube per la TV in 25 aree degli Stati Uniti, in modo da rendere più facile l’accesso alle notizie locali dallo schermo del proprio salotto, il tipo di schermo maggiormente selezionato dagli utenti. Finora le notizie locali hanno ottenuto un forte tasso di coinvolgimento e continueremo ad ampliare questa funzionalità in decine di altre aree come Cincinnati, Las Vegas e Kansas City.Il contesto aiuta le persone a prendere delle decisioniCrediamo, inoltre, che gli utenti debbano essere in grado di scegliere e formulare le proprie opinioni sulle informazioni di cui fruiscono, come sul contesto che contribuisce a dare forma a questi giudizi. Ecco perchè stiamo rendendo disponibili alcune nuove funzionalità su cui continueremo a lavorare nel tempo:Più fonti di informazioni per gli utenti su ricerche per argomento e video di attualità A partire da oggi, gli utenti vedranno anche le informazioni di terze parti, tra cui Wikipedia e l’Enciclopedia Britannica, insieme a video relativi a un piccolo gruppo degli argomenti storici e scientifici più affermati che spesso sono oggetto di disinformazione, come lo sbarco dell’uomo sulla Luna e l’attentato di Oklahoma City. Investire nell’alfabetizzazione digitaleInsieme a Google News Initiative e a Google.org, lavoriamo con il Poynter Institute, la Stanford University, la Local Media Association e la National Association for Media Literacy Education (NAMLE) per sostenere MediaWise, un’iniziativa con sede negli Stati Uniti che ha l’obiettivo di fornire nozioni di alfabetizzazione digitale a un milione di adolescenti. Sei famosi creator di YouTube, tra cui John Green, Ingrid Nilsen e Mark Watson lavoreranno con MediaWise per incrementare la consapevolezza sull’alfabetizzazione digitale e per diffonderla tra i ragazzi.Continueremo a impegnarci per lavorare con la community dei giornalisti e creare un ecosistema video più sostenibile per le organizzazioni del mondo dell’informazione. Sappiamo che c’è molto lavoro da fare, ma non vediamo l’ora di fornire un’esperienza migliore agli utenti che visitano YouTube ogni giorno per scoprire di più su cosa succede nel mondo da una varietà di fonti diverse.Scritto da: Neal Mohan, Chief Product Officer e Robert Kyncl, Chief Business Officer

Fonte: http://feedproxy.google.com/~r/GoogleItaliaBlog/~3/rZ8_aAjyXsE/costruiamo-una-migliore-esperienza-di.html