Dati personali inviati ad un truffatore : quando fare una denuncia ?

---

Dati personali inviati ad un truffatore : quando fare una denuncia ?

Lo scambio di informazioni online di documenti personali come carta di identità, patente, codice fiscale, telefono, indirizzo, coordinate bancarie ... sono diventati sempre più frequenti e la possibilità di incontrare come nostro interlocutore un truffatore sono in costante aumento. Bastano pochi secondi e le nostre informazioni sono già nelle mani di un perfetto sconosciuto che può farne un uso illecito. In questo articolo vi indicheremo cosa fare prima di inviare i nostri dati personali a qualcuno ( azioni preventive ) e cosa fare dopo ( azioni correttive ).

 

Dati personali inviati ad un truffatore : quando fare una denuncia ?


AZIONI PREVENTIVE : prima di inviare i propri dati personali a qualcuno

I nostri consigli prima di inviare per email i propri dati personali :

 

  • 1) verificare l'indirizzo email del nostro interlocutore. Operazione molto semplice. Apriamo https://www.google.it/ ed inseriamo come ricerca l'indirizzo email a cui vogliamo spedire i nostri dati personali accompagnato dalla parola "frode", o "attenzione" o "ladri". Meglio se la stringa di ricerca è composta come segue per ottenere risultati vincolati come ad esempio : "indirizzo email" + "frode" ( mantenendo le virgolette ). Se non compaiono indicazioni in merito non significa che siamo sicuri, ma solo che questo indriizzo non ha ancora avuto segnalazioni, e voi potreste essere i primi. Quindi attenzione.

  • 2) Nel caso di annunci controllare con attenzione il contenuto. Nel testo, se creato per "adescare" si trova quasi sempre un indizio che fa riflettere ( costi decisamente troppo bassi, italiano non corretto ... ).

  • 3) Quando inviamo la copia del nostro documento, facciamo due scansioni. La prima con il documento originale e la seconda ove apponiamo sopra al documento una bella scritta in rosso "fotocopia utilizzabile solamente per" + "motivo della richiesta". Se scriviamo sopra al nostro documento questa frase sarà molto più difficile usare il nostro documento per fini differenti.

  • 4) Mandare sempre prima del documento una email che preannuncia l'arrivo dell'allegato con il documento stesso. Un testo di esempio può essere : "Salve, ora sono fuori ufficio, tra qualche ora le invio il documento richiesto. Le va bene in formato .jpg ?. Inoltre, mi può dare un suo recapito cellulare ? " In questo modo potremmo attendere la risposta del nostro interlocutore. Il truffatore sa che è possibile controllare l'header del messaggio e conoscere il suo l'ip, così come identificare la sua esistenza tramite una telefonata che consigliamo comunque di fare con un'altra scusa ... quindi questa richiesta è un ottimo elemento per valutare la sua serietà e cortesia e comunque avere una prova legale qualora servisse. Ricordiamoci di mandare il nostro documento con la scritta indicata al punto 3) e solo dopo aver ricevuto la sua email e telefono.

  • 5) Se stiamo per acquistare un prodotto di seconda mano, controlliamo prima che vi siano immagini "reali" ed uniche e non copiate da altri siti. Più sotto vi insegnamo come fare per la verifica di una immagine. Facciamoci mandare un'immagine aggiuntiva che non sia ancora stata pubblicata con il pretesto di volere vedere meglio un particolare.

  • 6) Da ultimo consigliamo di leggere il nostro articolo "i segreti della truffa" [ click qui ]

 

I nostri consigli prima di compilare form online caricando documenti personali / di pagamento :

 

1) Valutare il sito in questione per evitare che sia finto o il clone di uno originale facendo una ricerca su google. Inserire il nome del dominio e controllare, oppure, inserire il primo brand o marchio riconosciuto e vedere se inserendolo su google appare come riferito al nostro sito nella prima pagina o quantomeno nelle prime cinque.


2) Nel caso di acquisto di prodotti, verificare la presenza dell'https prima del www nella barra degli indirizzi. Il browser vi avvisa comunque con l'indicazione "sicuro" accanto ad un lucchetto chiuso. Utile inoltre controllare da quanto tempo è stato creato il sito, ovvero la data di registrazione del dominio, più è recente e più è pericoloso.


3) Contattare telefonicamente il numero di telefono presente sul sito per richiedere informazioni aggiuntive sulla registrazione o avvisarli che stiamo per acquistare / inviare i nostri dati personali e avere rassicurazioni che il prodotto desiderato è disponibile. Se non troviamo un numero di telefono non procediamo.

AZIONI CORRETTIVE : se avete già inviato in formato digitale (tramite email o caricandoli su un sito) i vostri dati personali ad un truffatore

Se avete già inviato i vostri dati personali tramite internet abbiamo distinto due casi :

a) non preoccupanti

b) preoccupanti, per cui occorre fare subito una denuncia.

 

a) CASI NON PREOCCUPANTI

NON PREOCCUPATEVI più di tanto, se avete comunicato questi dati personali : indirizzo email ( potreste tuttavia ricevere dello spam o email malevole ), nome e cognome ( rischio del tutto nullo ) , codice fiscale ( possono risalire alla vostra data di nascita ), indirizzo di casa ( rischio quasi nullo se non siete un collezionista d'arte ovviamente ...), numero di telefono ( potreste ricevere telefonate non desiderate ) , codice iban del vostro conto corrente ( un tempo avreste potuto subire addebiti sul vostro conto di bollette non vostre ma ora per fortuna le nuove compagnie effettuano altre verifiche prima di procedere per cui questi casi sono divenuti assai improbabili almeno per un utilizzo del documento in italia).

 

NOTA : La polizia postale o i carabinieri possono accogliere la vostra denuncia solo in presenza di un reato. Quindi non perdete il vostro tempo per recarvi dalle forze dell'ordine se il vostro documento è stato inviato da voi e non è stato ancora utilizzato dal truffatore in modo illegale e soprattutto non ne avete delle prove del fatto, meglio se raccolte con evidenza legale tramite copia autentica [ click qui ]. In tali casi sarebbe comunque prudente richiedere una nuova carta di identità o patente.

 

b) CASI PREOCCUPANTI CHE RICHIEDONO UNA DENUNCIA

Casi nei quali occorre fare una denuncia. In questi casi occorre sporgere una denuncia immediata :

- La vostra carta di identità o patente è stata rinvenuta online su un sito web. Per verificarlo seguite le indicazioni più sotto [ ## ]

- Avete inviato la vostra carta di identità o patente e dopo pochi giorni viene creato un account social con il vostro nome e cognome o un account email che si spaccia per voi ( puntuale risposta della giurisprudenza al riguardo, è la sentenza n.46674 del 2007 della Corte di Cassazione che ha confermato la condanna di un soggetto creatore un account di posta elettronica intestato ad un'altra persona, utilizzato per instaurare rapporti con altri utenti della Rete inducendoli, quindi, in errore)

- Il truffatore vi minaccia di utilizzare i dati che avete inviato

- Il truffatore è già noto per aver commesso dei reati gravi (cercatelo su google tramite la sua email) e le vittime si lamentano di essersi dovute rivolgere alla polizia.

- Avete comunicato i dati della carta di credito con il codice di sicurezza sul retro

 

Per procedere con la denuncia : Denuncia per utilizzo improprio della vostra foto o pubblicazione online del vostro documento di indentità [ click qui ]

[ ##] COME VERIFICARE SE QUALCUNO HA PUBBLICATO IL MIO DOCUMENTO DI IDENTITA' SU INTERNET O SE UN DOCUMENTO RISULTA RUBATO

Per fortuna esistono diversi servizi online che possono aiutarci nella ricerca della presenza dei nostri documenti personali su internet.

RICERCA DELLA NOSTRA FOTO PRESENTE NEL DOCUMENTO DI IDENTITA' CON GOOGLE IMMAGINI PER TROVARE UNA CORRISPONDENZA

Per ricercare su internet il vostro documento di identità, occorre prima fare una scansione della vostra immagine presente nel documento e salvarla sul computer ... poi :

  • 1) aprire google immagini https://www.google.it/imghp?hl=it
  • 2) Fare click sull'icona con la macchina fotografica
  • Ora potete caricare l'immagine che stiamo cercando che avrete già disponibile sul vostro desktop
  • Google vi mostrerà le immagini corrispondenti.

RICERCA DI UNA NOSTRA IMMAGINE CON TINEYE

Per ricercare nelle immagini di internet il vostro documento con tineye :

  • salvare sul desktop o su qualsiasi altra cartella del nostro pc la foto di riferimento, quella presente nel vostro documento di identità;
  • aprire il nostro browser (ad esempio Explorer, Chrome, Firefox, Safari) e digitare, sulla barra degli indirizzi, il seguente url: https://tineye.com/ ;
  • individuare l’icona a forma di freccia verso l’alto, posta sul quadrato al lato sinistro dello schermo; cliccarci e selezionare la cartella in cui è presente la foto di riferimento che prima abbiamo salvato; cliccare sul file immagine da controllare e premere sulla lente per una ricerca
  • E' possibile inserire anche direttamente il percorso della vostra immagine se lo conoscete

QUANDO E' LECITO RICHIEDERE LA FOTOCOPIA DEL NOSTRO DOCUMENTO DI IDENTITA' ?

Casi in cui è lecito richiederla :

1) per acquistare la scheda del telefonino (S.I.M.), e ciò in forza dell’art. 6 della legge 155/2005 in materia di contrasto al terrorismo internazionale;
2) nei casi che la richiesta ci venga fatta da una pubblica amministrazione o da gestori di pubblici servizi (es. compagnie elettriche, fornitori di gas, ecc.), in base all’art. 45 del d.P.R. 445/2000.

3) se una disposizione normativa prevede espressamente l'acquisizione e la conservazione temporanea di tale copia.

4) per gestire conti correnti o movimentazioni di denaro. La banca o l'ufficio postale deve poter dimostrare di aver identificato l'interessato con modalità più accurate, stante il particolare contesto od operazioni da svolgere. In questi ultimi casi può rientrare anche quello del presentatore sconosciuto di un assegno (o di un vaglia): l'acquisizione del relativo documento è da ritenersi legittima considerate le responsabilità della banca o dell'ufficio postale in relazione ai pagamenti che vanno effettuati, con la necessaria diligenza, solo al creditore (cfr. anche art. 1189 cod. civ. e artt. 43 e 86 r.d. 21 dicembre 1933, n. 1736; Cass. 3 aprile 1993, n. 4048; Cass. 3 aprile 1992, n. 4087 - fonte - In applicazione del principio della pertinenza e di non eccedenza nel trattamento dei dati occorre comunque evitare di acquisire più volte copie di documenti già disponibili agli atti, di non utilizzarle ad altri fini e di assicurare che l'accesso alle informazioni sia consentito solo nelle indicate ipotesi e solo da chi ne abbia titolo anche all'interno della banca o dell'ufficio postale. Va comunque evitata, in ogni fase, anche ogni inutile lettura dei dati con ascolto non necessario da parte di soggetti estranei, assicurando l'opportuno riserbo nelle operazioni allo sportello. ).


In tutti gli altri casi possiamo (ed anzi dovremmo) rifiutarci di lasciar fotocopiare il nostro documento di identità, perché non siamo obbligati e il soggetto che ce lo richiede non è autorizzato a farlo.

 

 

E PER LA CARTA DI CREDITO ... NON E' PIU' NECESSARIO MOSTRARE IL DOCUMENTO PER IL PAGAMENTO.

Carta di credito: nessun obbligo di esibire il documento. In effetti, nessuna norma autorizza gli esercenti commerciali a richiedere l'esibizione del documento di riconoscimento, anzi, il Testo Unico delle Leggi in materia di Pubblica Sicurezza (TULPS) legittima alla richiesta unicamente determinati soggetti, ossia i pubblici ufficiali, quali ad esempio Carabinieri, Polizia, Guardia di Finanza, Vigili Urbani e addetti a un pubblico servizio (ad esempio i controllori in treno in autobus). La cassiera o il negoziante che obbligano all'esibizione del documento per consentire il pagamento, dunque, commettono un abuso denunciabile.

 

Se avete bisogno di assistenza :

 

Contattateci o per urgenze componete cell. 3771151946

DENUNCIA PER UTILIZZO IMPROPRIO DELLA FOTO DEL DOCUMENTO DI IDENTITA' O PUBBLICAZIONE DEL DOCUMENTO NON AUTORIZZATA - SEGNALARE L'ABUSO - RICHIEDERE LA RIMOZIONE DEL VOSTRO DOCUMENTO DA INTERNET e OTTENERE UNA NUOVA CARTA DI IDENTITA'

ECCO COME PROCEDERE PER FARE LA DENUNCIA QUALORA ABBIATE TROVATO IL VOSTRO DOCUMENTO DI IDENTITA' ONLINE

Ecco come procedere con una DUPLICE denuncia : per appropriazione indebita della vostra foto e pubblicazione di un documento di identificazione che viola la vostra privacy (rimozione ai sensi delle leggi sulla privacy europee) con l'aggravante della sostituzione di persona (’articolo 494 del c.p. dice : “ Chiunque, al fine di procurare a sé o ad altri un vantaggio o di arrecare ad altri un danno, induce taluno in errore, sostituendo la propria all’altrui persona, o attribuendo a sé o ad altri un falso nome, o un falso stato, ovvero una qualità a cui la legge attribuisce effetti giuridici, è punito, se il fatto non costituisce un altro delitto contro la fede pubblica, con la reclusione fino a un anno?):

 

  • 1) raccogliere le prove della pubblicazione in modo legale, facendo fare una copia autentica della pagina web [ click qui ] con l'immagine ed il documento usati impropriamente.
  • 2) trovare quanti più riferimenti possibili sull'autore dell'abuso. Fare una denuncia per pubblicazioni sui social conoscendo solo il nickname di un profilo equivale a fare una denuncia verso ignoti e non ha lo stesso valore di portare riferimenti più concreti come il nome e cognome reale dell'autore del crimine ( possiamo effettuare per voi indagini investigative in tale senso ) o nel caso di pubblicazione su sito web riferirsi nella denuncia con già disponibile il nome del proprietario del dominio ( tramite i nostri tools possiamo risalire all'identità di ogni proprietario di dominio o richiederne legalmente informazioni all'amministratore )
  • 3) recarsi alla polizia postale o dai carabinieri per sporgere denuncia ( sedi della polizia postale in italia click qui )

 

SEGNALARE L'ABUSO ALL'AMMINISTRATORE DEL SITO e AL SUO PROVIDER ( se disponibile )

Se la pubblicazione della foto riguarda un dominio web occorre sapere che ogni dominio web non ha solo un proprietario ma anche un amministratore ed un provider. La segnalazione di abuse al provider ed una lettera all'amministratore del dominio spesso da sole possono risolvere il problema di permanenza della nostra foto e dati personali in tempi più brevi di una denuncia. Se non siete stati in grado di trovare l'amministratore del sito contattateci.

 

AGGRAVANTE DEL FURTO DI IDENTITA'

Se siete stati vittime di un furto di identità consultare anche questa pagina [click qui ]

 

RICHIEDERE LA RIMOZIONE AI SOCIAL NETWORK e DALLA RICERCA SU GOOGLE DELLA NOSTRA FOTO PRESENTE NEL DOCUMENTO DI IDENTITA'

FACEBOOK

Segnalazione account facebook che utilizza mie foto : https://www.facebook.com/help/167722253287296

 

Instagram

Segnalazione account instagram che utilizza mie foto : https://help.instagram.com/165828726894770?helpref=faq_content

 

Twitter

Segnalazione account twitter che utilizza mie foto : https://support.twitter.com/forms/dmca e https://support.twitter.com/articles/20170298

 

Google +

Segnalazione account google + che utilizza mie foto per furto di identità: https://support.google.com/plus/troubleshooter/1715140?hl=it&rd=3

 

 

GOOGLE RIMOZIONE IMMAGINI

Per quanto riguarda la rimozione della mia immagine da google il link di partenza è questo https://support.google.com/websearch/answer/2744324

 

GOOGLE SEGNALARE FURTO DI IDENTITA'

Se non avete un profilo google plus potete comunque utilizzare il modulo a questa pagina : https://support.google.com/plus/troubleshooter/1715140?hl=it&rd=3#ts=1715142,2445741 per segnalare una persona che si spaccia per voi oppure questa pagina per una segnalazione più generica https://support.google.com/plus/troubleshooter/1715140?hl=it&rd=3

 

 

Se necessitate di assitenza per la compilazione dei moduli :

 

Contattateci o per urgenze componete cell. 3771151946

 

COME SI OTTIENE UNA NUOVA CARTA DI IDENTITA'

COME SI OTTIENE UNA NUOVA CARTA DI IDENTITA’ IN CASO DI FURTO, SMARRIMENTO O DETERIORAMENTO ?

In caso di smarrimento o di furto della carta di identità, occorre presentarsi allo sportello anagrafico con la documentazione seguente:

  • - tre fotografie recenti, uguali e senza copricapo;
  • - l’originale, più una fotocopia, della denuncia di smarrimento o furto resa all’autorità di pubblica sicurezza (es. Carabinieri o Polizia di Stato);
  • - altro documento di riconoscimento valido per l’immediato rilascio (in mancanza occorre la presenza di due testimoni muniti di documento d’identità valido).

 

In caso di deterioramento della carta di identità, invece è necessario presentarsi allo sportello con i documenti seguenti:

  • - tre fotografie recenti, uguali e senza copricapo;
  • - il documento deteriorato;
  • - altro documento di riconoscimento valido per l’immediato rilascio (in mancanza occorre la presenza di due testimoni muniti di documento d’identità valido).

 

A CHI RIVOLGERSI

Per ottenere la carta di identità, rinnovarla o prorogarla: ufficio anagrafico del comune di residenza

 

Sei stato diffamato su Facebook ? Scopri come fare denuncia raccogliendo le prove con valore legale

Vai a questa pagina per scoprire come raccogliere le prove di una diffamazione su facebook con valore legale [ click qui ]


Domande ?

Se avete domande saremo lieti di potervi rispondere :

 

Contattateci